Come aggiornare le app Android automaticamente



Come aggiornare le app Android automaticamente

In questo tutorial ti spiegherò come aggiornare le app Android automaticamente dal tuo smartphone Android.

Oltre che così come ti ho indicato nelle righe precedenti, su Android è possibile aggiornare applicazioni anche in maniera automatica, senza che tu debba muovere un dito.

Come aggiornare le app Android automaticamente

Semplice: tutto ciò che devi fare è recarti nelle impostazioni del Play Store e verificare che la funzione di aggiornamento automatico delle app sia attiva (ed in caso contrario attivarla!).

  • apri Google Play Store
  • pigia sull’icona ad hamburger collocata in alto a sinistra e verifica che nel menu laterale sia selezionato il tuo account Gmail.
  • seleziona la voce Impostazioni dalla barra laterale di sinistra,
  • vai su Aggiornamento automatico app e,
  • se possiedi uno smartphone oppure un tablet Android dotato di supporto per la SIM,
  • apponi il segno di spunta accanto alla voce Aggiornamento automatico app solo tramite Wi-Fi
  • (in questo modo non andrai a consumare dati quando sei connesso in 3G/LTE)
  • o accanto alla voce Aggiorna automaticamente le app in qualsiasi momento (se non hai limitazioni in fatto di erosione traffico dati cellulare puoi anche optare per questa opzione)

A partire da questo momento, tutte le applicazioni installate sul tuo smartphone o sul tuo tablet dovrebbero aggiornarsi automaticamente.



Aggiornare applicazioni su Android



Aggiornare applicazioni su Android

In questo tutorial ti spiegherò come aggiornare le applicazioni su Android, dal PlayStore, in modo da poter scaricare le versioni più recenti delle app installate sul tuo smartphone Android.

Aggiornare applicazioni su Android manualmente

Utilizzi uno smartphone o un tablet Android?

Allora se vuoi aggiornare applicazioni tutto ciò che devi fare altro non è che afferrare il tuo dispositivo, accedere alla schermata in cui risultano raggruppate tutte le app,

  • pigiare sull’icona di Google Play Store (l’icona del sacchetto bianco con il simbolo “play” al centro),
  • fare tap sull’icona ad hamburger collocata in alto a sinistra
  • e verificare che nel menu laterale sia selezionato il tuo account Gmail.

Come cambiare account sul Play Store

In caso di problemi,



effettua l’accesso con l’account Google corretto seguendo le indicazioni che trovi nel mio tutorial su come cambiare account Play Store.

Come aggiornare un’app su Android dal Play Store

  • seleziona la voce Le mie app e i miei giochi dalla barra che compare lateralmente.
  • Una volta fatto ciò,
  • pigia sull’icona dell’applicazione da aggiornare,
  • pigia sui pulsanti Aggiorna
  • Accetto ed il gioco è fatto

Come aggiornare simultaneamente più app su Android

  • Se vuoi effettuare l’update in contemporanea di più app che sono in attesa di essere aggiornate,
  • torna nel menu Le mie app e i miei giochi del Google Play Store
  • e pigia sul pulsante Aggiorna tutto che si trova in alto a destra.

Una volta avviata la procedura mediante cui aggiornare applicazioni su Android, in corrispondenza dell’app o delle app di riferimento ti verrà mostrata una barra indicante il grado di avanzamento del download e dell’installazione dell’update.

Come aggiornare le app Android automaticamente

Oltre che così come ti ho indicato nelle righe precedenti, su Android è possibile aggiornare applicazioni anche in maniera automatica, senza che tu debba muovere un dito.

Semplice: tutto ciò che devi fare è recarti nelle impostazioni del Play Store e verificare che la funzione di aggiornamento automatico delle app sia attiva (ed in caso contrario attivarla!).



  • apri Google Play Store
  • pigia sull’icona ad hamburger collocata in alto a sinistra e verifica che nel menu laterale sia selezionato il tuo account Gmail.
  • seleziona la voce Impostazioni dalla barra laterale di sinistra,
  • vai su Aggiornamento automatico app e,
  • se possiedi uno smartphone oppure un tablet Android dotato di supporto per la SIM,
  • apponi il segno di spunta accanto alla voce Aggiornamento automatico app solo tramite Wi-Fi
  • (in questo modo non andrai a consumare dati quando sei connesso in 3G/LTE)
  • o accanto alla voce Aggiorna automaticamente le app in qualsiasi momento (se non hai limitazioni in fatto di erosione traffico dati cellulare puoi anche optare per questa opzione)

A partire da questo momento, tutte le applicazioni installate sul tuo smartphone o sul tuo tablet dovrebbero aggiornarsi automaticamente.

Procedura per eliminare un widget Android dalla Home



Procedura per eliminare un widget Android dalla Home

In questo tutorial ti spiegherò come eliminare un widget Android dalla Home di uno smartphone Android.

 

Come eliminare un widget Android dalla Home

Se non hai intenzione di disinstallare completamente un widget eliminandone la relativa applicazione, ma vuoi semplicemente eliminarlo dalla schermata Home, tutto ciò che devi fare è recarti nella pagina della home screen in cui si trova il widget che hai intenzione di rimuovere.

  • mettere il dito sul widget da rimuovere

  • tieni premuto per qualche secondo,

  • finché non senti il device vibrare lo smartphone

  • non staccare il dito dallo schermo dello smartphone

  • apparirà il pulsante Rimuovi

  • trascina il widget verso il pulsante Rimuovi

  • (spesso contrassegnato con un’icona a cestinopattumiera)

  • alza il dito dallo schermo

 



Il widget selezionato scomparirà dalla schermata principale di Android

ma, all’occorrenza, potrà essere ripristinato (visto che non è stato disinstallato), seguendo la medesima procedura che hai usato per inserirlo nella home screen del dispositivo.

Come rimuovere un widget Android completamente dallo smartphone

In alternativa a quanto detto nelle righe precedenti, puoi rimuovere un widget dalla schermata Home del tuo device anche in un’altra maniera:



  • dopo aver effettuato un tap prolungato sul widget che intendi eliminare,

  • dovresti veder comparire il pulsante (x) nell’angolo in alto a sinistra dello stesso.

  • Pigiando sul simbolo in questione

  • e poi sulla voce Rimuovi (nel menu che compare a schermo), dovresti riuscire a rimuovere il widget dalla schermata Home. 

Come disinstallare widget Android



Come disinstallare widget Android

In questo tutorial ti spiegherò rapidamente i passaggi per disinstallare widget Android eliminando sia l’app correlata al widget, sia il widget stesso, dal dispositivo.

Ti garantisco che si tratta di un’operazione semplicissima da portare a termine: tutto ciò che devi fare è disinstallare l’app a cui è collegato il widget che vuoi disinstallare completamente dal tuo device e confermarne l’eliminazione pigiando sull’apposita voce.

 

Procedura per poter disinstallare un widget da smartphone Android

Un modo per disinstallare widget su Android



è agire dal Play Store:

  • avvia Play Store
  • individua il campo di ricerca posizionato in alto
  • scrivi il nome dell’app collegata al widget che hai intenzione di rimuovere dal dispositivo
  • premi il tasto Disinstalla
  • apparirà una domanda Vuoi disinstallare quest’applicazione ?
  • premi il tasto OK

 

 

Disinstallare un widget Android dall’icona dell’app

Un altro modo ancora per disinstallare widget su Android è quello di effettuare un tap prolungato in un punto vuoto della schermata Home



  • pigiare sulla voce Widget (che dovrebbe trovarsi in basso)

  • pigiare sull’icona della pattumiera che dovrebbe essere collocato in alto a destra

  • fare tap sul simbolo della (x) che compare sui widget da disinstallare 

  • apparirà un messaggio Questo widget e la app associata verranno disinstallato

  • premi sul tasto Disinstalla

 

Come disinstallare applicazioni su smartphone Android

Se vuoi avere maggiori su come disinstallare app su Android, ti consiglio di dare un’occhiata all’approfondimento che ti ho appena linkato: lì troverai maggiori informazioni sulle procedure che ti ho descritto nelle righe precedenti.

Come scaricare app da Google Play Store



Come scaricare app da Google Play Store

In questo tutorial ti spiegherò i passaggi per poter scaricare delle applicazioni dal Google Play Store ed installarle sul tuo smartphone Android.
Le applicazioni o app, sono dei programmi software realizzati da ingegneri informatici di varie aziende, e rese disponibili attraverso uno store virtuale online chiamato Google Play Store.
Tutti gli smartphone con sistema operativo Android hanno un’applicazione chiamata Google Play Store al proprio interno, accedendo alla quale è possibile vedere tutto il catalogo delle applicazioni disponibili.

A cosa servono le app per un telefono Android

Le app, aggiungono nuove funzionalità allo smartphone.

Ad esempio le app di navigazione offrono potenti navigatori satellitari in tasca, come Google Maps, Tom Tom, che permettono di calcolare velocemente i percorsi più veloci per raggiungere le destinazioni impostate e permettono di navigare i luoghi per identificare strade, hotel, ristoranti, uffici e location di qualunque tipo a seconda delle nostre esigenze.

Le applicazioni di messaggistica per smartphone ti permettono di conoscere persone nuove nella tua città o in altre città del mondo.
Tantissime coppie si formano quotidianamente grazie a queste applicazioni, in una società dove il lavoro occupa gran parte della giornata e spesso non si ha l’occasione di trovare un partner sul posto di lavoro.
Prima dell’avvento del computer erano di moda le cosiddette chat line o semplicemente chat, con le quali gli utenti entravano in contatto dapprima virtualmente e poi eventualmente potevano scambiarsi il contatto telefonico ed incontrarsi dal vivo.
Oggi anche le chat si sono spostate sugli smartphone, essendo lo smartphone uno strumento sempre disponibile in tasca.
WhatsApp, Skype, Badoo, Tinder,



App per incontri per Android – Tinder

Di applicazioni gratis per Android ce ne sono tante, tutte validissime, ma ogni tanto potrebbe venirti la voglia di acquistare un programmino o un gioco per il tuo smartphone.

 

Come creare un account Google per lo store Google Play Store

Per questo, c’è bisogno di associare l’account di Google ad una carta di credito prepagata e, anche se l’operazione è molto semplice, non tutti sanno come si fa.



Alla luce di ciò, oggi voglio spiegarti rapidamente come acquistare su Android Market associando una carta di credito prepagata al tuo account di Google (quello che usi solitamente per scaricare le app e i giochi gratis).

Si tratta di un’operazione che va fatta una volta sola, dopodiché gli acquisti fatti sul market verranno addebitati automaticamente sulla tua carta.

Tutto quello che devi fare per iniziare ad acquistare su Android Market,

  • è collegarti alla pagina principale dell’Android Market con un qualsiasi computer (e qualsiasi browser) 
  • effettuare l’accesso al servizio cliccando sulla voce Accedi
  • collocata in alto a destra.

 



Come acquistare app da Google Play Store

A questo punto, non devi far altro che navigare fra le applicazioni e i giochi a pagamento presenti sullo store,

  • individuare quello che vuoi acquistare
  • cliccare sul pulsante ACQUISTA situato sotto al nome della app o del gioco prescelto.
  • Nel riquadro che si apre
  • clicca sul pulsante nessun metodo di pagamento 
  • seleziona la voce Aggiungi un nuovo metodo di pagamento dal menu che compare per aggiungere una carta di credito al tuo account.

 

  • Compila quindi il modulo che ti viene proposto
  • selezionando Italia (IT) dal menu a tendina Ubicazione
  • digitando tutti i dati della tua carta di credito (numero, scadenza e CVC) e i tuoi dati personali (nome, indirizzo, città, telefono, ecc.)
  • clicca sul pulsante Aggiungi e conferma per completare l’operazione.
  • A questo punto, si aprirà nuovamente il riquadro di acquisto della app
  • o del gioco selezionato e potrai completarne l’acquisto semplicemente
  • cliccando sul pulsante blu Completa d’acquisto.
  • Ecco come acquistare su Android Market!

Come accennato in precedenza,

  • dopo aver associato la tua carta di credito all’account Google
  • potrai acquistare qualsiasi software dall’Android Market (tramite PC o smartphone)
  • semplicemente cliccando sul pulsante ACQUISTA
  • collocato sotto al suo nome
  • e confermando l’operazione con un click sul pulsante verde CONTINUA.

SOLUZIONE ERRORE  Il processo com.android.systemui è stato arrestato



SOLUZIONE ERRORE  Il processo com.android.systemui è stato arrestato

scritto da IlMagoDelComputer

In questo tutorial ti spiegherò come risolvere l’errore Il processo com.android.systemui è stato arrestato che appare sugli smartphone Samsung e molto spesso sul modello chiamato S3 Neo.
L’errore si presenta come un messaggio pop-up con il seguente messaggio:

Il processo com.android.systemui è stato arrestato

 

Come risolvere errore Il processo com.android.systemui è stato arrestato

Questo errore deriva da un aggiornamento del sistema operativo che non è perfettamente funzionante per il nostro modello di smartphone.



Il popup di errore si presenta quando vuoi aprire il task manager di Android, premendo il tasto Home del tuo smartphone Android.

L’aggiornamento dell’app Google provoca questo errore, per poter eliminare questo errore, basta disinstallare l’aggiornamento dell’app Google.

 

Procedura per eliminare l’errore Il processo com.android.systemui è stato arrestato



  • vai su Impostazioni del tuo smartphone Android
  • poi premi sulla voce Gestione Applicazioni
  • poi scegli la voce App Google
  • premi sul pulsante grigio Disinstalla aggiornamenti

Ora l’aggiornamento dell’app Google viene disinstallato dal tuo smartphone Android

 

TUTORIAL CORRELATI SU AGGIORNAMENTO APP ANDROID:
come disattivare aggiornamento automatico delle app Android

Il processo com.android.systemui è stato arrestato



RISOLVERE ERRORE Il processo com.android.systemui è stato arrestato

scritto da IlMagoDelComputer

In questo tutorial ti spiegherò come risolvere l’errore Il processo com.android.systemui è stato arrestato che appare sugli smartphone Samsung e molto spesso sul modello chiamato S3 Neo.
L’errore si presenta come un messaggio pop-up con il seguente messaggio:

Il processo com.android.systemui è stato arrestato

 

Come risolvere errore Il processo com.android.systemui è stato arrestato

Questo errore deriva da un aggiornamento del sistema operativo che non è perfettamente funzionante per il nostro modello di smartphone.



Il popup di errore si presenta quando vuoi aprire il task manager di Android, premendo il tasto Home del tuo smartphone Android.

L’aggiornamento dell’app Google provoca questo errore, per poter eliminare questo errore, basta disinstallare l’aggiornamento dell’app Google.

 

Procedura per eliminare l’errore Il processo com.android.systemui è stato arrestato



  • vai su Impostazioni del tuo smartphone Android
  • poi premi sulla voce Gestione Applicazioni
  • poi scegli la voce App Google
  • premi sul pulsante grigio Disinstalla aggiornamenti

Ora l’aggiornamento dell’app Google viene disinstallato dal tuo smartphone Android

 

TUTORIAL CORRELATI SU AGGIORNAMENTO APP ANDROID:
come disattivare aggiornamento automatico delle app Android

Come impostare canzoni come suoneria Android



Come impostare canzoni come suoneria Android

scritto da Il Mago del Computer

In questo tutorial ti mostrerò come impostare brani MP3 come suoneria su Android, per poter usare qualsiasi brano MP3 come suoneria sul tuo smartphone Android.
In questo modo potrai avere sul tuo smartphone i tuoi brani preferiti come suoneria.
Puoi anche ritagliare solo il ritornello o solo la strofa di una brano mp3 o di una canzone mp3 che ti piace per usarla come suoneria tuo Android.
Ti sarà sicuramente capitato di scaricare delle canzoni in formato MP3 da Internet, dalle quali però vorresti estrapolare solo alcune parti per trasformarle in suoneria sul tuo smartphone Android.
Se non sai come riuscirci, leggi questa guida per avere la soluzione.

Al contrario di iPhone, che ha molte restrizioni riguardo la personalizzazione del sistema operativo iOS, Android è ampiamente configurabile, e cambiare la sua suoneria con una canzone MP3 scaricata da Internet è una delle cose più semplici che si possano fare.
In questa guida di oggi vedremo insieme tutti i passaggi per impostare una canzone MP3 o più in generale un file audio MP3 come suoneria.
Il file audio può essere benissimo un file creato da te, registrato da te tramite il microfono dello smartphone o del computer, oppure magari creato con un programma di editing audio.
La procedura per impostare MP3 come suoneria Android prende davvero poco tempo e pochi passaggi.

In un attimo potrai utilizzare qualsiasi brano musicale scaricato da Internet (o importato dal tuo PC), ritagliarlo come preferisci e impostarlo come suoneria sul tuo smartphone Android.



Puoi anche impostare i brani ritagliati come suonerie per singoli contatti o come suono per sveglie personalizzate.
Per saperne di più non ti rimane che continuare a leggere, ti spiegherò nel dettaglio come ritagliare brani mp3 e trasformarli in suonerie.

 

 

Come scaricare MP3 su Android

Prima di spiegarti come impostare MP3 come suoneria Android è necessario che tu abbia dei brani in formato MP3 salvati sullo smartphone o sulla scheda di memoria microSD del tuo smartphone, se la utilizzi (e se hai un telefono che supporta l’espansione della memoria).



Quindi per prima cosa vediamo come scaricare MP3 su Android.

I metodi sono sostanzialmente due:

  • Installare un’applicazione per scaricare gli MP3 su Android. 

Un’app che ti consiglio è TinyTunes (un vero e proprio motore di ricerca che permette di scaricare canzoni da vari siti e servizi di hosting), ma ce ne sono anche molte altre.

Per approfondire l’argomento e trovare la app più adatta ai tuoi gusti, ti consiglio di leggere il mio tutorial su come scaricare musica gratis su Android.



 

  • scaricare gli MP3 sul computer e poi importarli sullo smartphone

Se hai delle canzoni o brani MP3 già scaricate sul PC e vuoi copiarle sul tuo smartphone:

  • collega i due dispositivi tramite cavo USB
  • apri Esplora File di Windows (o l’app Android File Transfer su Mac)
  • copia i file MP3 che ti interessano in una delle cartelle del dispositivo Android (io ti consiglio quella dei Download).

Problemi a collegare il tuo smartphone Android al computer ?
Se dovessi avere problemi durante la procedura di collegamento dello smartphone al PC, puoi andare a leggere i suggerimenti scritti nei seguenti tutorials:
come collegare Android al PC 
oppure se hai un Mac:
come collegare Android al Mac

 



Nota:
scaricare abusivamente da Internet della musica protetta da copyright e condividerla è reato.
Questo tutorial è stato scritto a puro scopo illustrativo e l’autore non si assume alcuna responsabilit
à riguardo l’uso che verrà fatto delle informazioni presenti in esso.

 

App RingTone Maker – app per creare suonerie su Android

A questo punto, ora che hai scaricato il file MP3 da usare come base per la tua suoneria, puoi iniziare a ritagliarlo per trasformarlo in una suoneria perfetta per il tuo smartphone.

Ci sono molte app per modificare gli MP3 su Android e trasformarli in suonerie.



Io ti consiglio l’applicazione Ringtone Maker di Big Bang Inc.  che puoi scaricare direttamente dal Google Play Store cliccando sul link qui sotto.

LINK PER SCARICARE APP RingTone Maker DA PLAY STORE

Per scaricare l’app da Play Store ovviamente devi avere un account Google creato ed attivo sul tuo smartphone Android.

Se non hai ancora un account Google e vuoi crearne uno, leggi il tutorial su come creare un account Google qui:



come creare un account Google su Android
come creare un account Google da computer

 

Ora che hai un account Google attivo sul tuo smartphone Android, vediamo come scaricare Ringtone Maker da Play Store sul tuo smartphone e utilizzarlo per creare suonerie:

  • apri Google Play Store (l’icona del sacchetto della spesa con il simbolo ▶︎ al centro)
  • cerca Ringtone Maker nella barra di ricerca in alto
  • e installa l’app premendo sul suo nome
  • premi Installa 
  • infine premi Accetto
  • terminato il download, premi il pulsante Apri per avviare l’esecuzione dell’app
    (che vedi in figura seguente)



 

  • attendi qualche secondo affinché venga effettuata la ricerca di tutti i brani salvati sul tuo smartphone

Come scegliere un file da trasformare in suoneria con l’app RingTone Maker

All’avvio dell’app, l’applicazione effettua una scansione della memoria del telefono per creare un elenco dei brani MP3 presenti sul cellulare, e poterli poi proporre come file da impostare come suoneria.
RingTone Maker più che altro è stata progettata per poter tagliare porzioni di brano, ossia puoi ritagliare il ritornello o una strofa di una canzone, e togliere il resto che non ti occorre.

Dopo questa scansione ti troverai una lista di brani trovati, elencati in una tabella

Dalla stessa applicazione puoi impostare come suoneria prefefinita il brano scelto



  • seleziona il file MP3 che vuoi trasformare in suoneria premendo sul pulsante (…) accanto al suo titolo

Ti apparirà il seguente menu con le seguenti opzioni:

Per impostare il brano intero come suoneria:

  • seleziona la voce Imposta come suoneria predefinita dal menu

Per ritagliare una porzione del brano e poi impostarla come suoneria successivamente:



  • seleziona la voce Modifica dal menu

Apparirà la seguente schermata dove vedi la forma d’onda sonora del brano scelto.

A questo punto puoi procedere a tagliare la canzone e trasformarla in suoneria.
Da questa schermata tramite i due selettori grigi puoi selezionare la parte di brano da trasformare in suoneria.

  • usa i due indicatori grigi ai lati del grafico per marcare i punti di inizio e fine della porzione di brano che vuoi conservare
  • premi Play per ascoltare un’anteprima della selezione.

 



Per rendere più precisa la scelta del pezzo di canzone da tenere, puoi aumentare il livello di zoom del grafico:

  • usa l’icona della lente d’ingrandimento in basso a destra

oppure

  • digita manualmente i tempi di inizio e fine della selezione negli appositi campi di testo.

Per ottenere risultati ottimali, ti consiglio di creare suonerie massimo di 30-40 secondi.

Una volta che sarai soddisfatto puoi procedere a salvare la nuova suoneria creata:




come salvare la porzione di brano MP3

Ora che hai ritagliato il brano, per salvarlo e renderlo un file audio indipendente dal file audio intero:

  • premi sull’icona del floppy disk in alto a destra
    (apparirà una finestrella come la seguente)
  • assicurati che nel menù a tendina Tipo sia selezionata l’opzione Suoneria
  • digita il nome che vuoi dare alla tua nuova suoneria nel riquadro che compare
  • premi il bottone Salva per salvare la tua nuova suoneria personalizzata.

 

Come ricercare brani MP3 nella memoria del tuo smartphone Android

Se non trovi il brano che ti interessa nella schermata iniziale dell’ app:

  • premi sul pulsante  in alto a sinistra
  • premi per due volte sull’opzione Scan per fare una nuova scansione della memoria dello smartphone.

 



In alternativa:

  • premi sul pulsante 
  • seleziona la voce Sfoglia dal menù che compare
  • seleziona la cartella nella quale hai salvato il brano
  • tocca l’icona di quest’ultimo per importarlo in Ringtone Maker.

 

Come impostare il brano ritagliato come suoneria

Ora che hai ritagliato e salvato la porzione di file audio che ti interessa, puoi scegliere se impostare la suoneria come predefinita per tutte le chiamate

oppure



o se assegnarla a un contatto in particolare. (in pratica solo quando chiamerà quella persona sentirai quella precisa suoneria)

 

Come impostare il brano MP3 ritagliato come sveglia

Se invece non vuoi creare una suoneria per le chiamate ma un suono per le notifiche o per la sveglia, nessun problema!

Ti basterà:



  • creare suoni di breve durata in Ringtone Maker (seguendo il procedimento sopra descritto)
  • premere l’icona del floppy disk per salvare il brano
  • dal riquadro che si apre selezionare Notifica o Allarme usando il menù a tendina in alto a sinistra. (figura qui sotto)

 

Nota:
impostando una suoneria come predefinita, Ringtone Maker potrebbe chiederti delle autorizzazioni speciali per terminare l’operazione.

Dovrai semplicemente spostare su ON l’interruttore relativo all’opzione Consenti modifica impostazioni di sistema nella schermata che si apre.