whatsapp per ipad




whatsapp per ipad

Hai provato a installare WhatsApp sul tuo iPad ma non riesci a trovarlo all’interno dell’App Store?
Nulla di strano.
Purtroppo WhatsApp è disponibile solo sugli smartphone e il suo utilizzo da tablet non è ancora supportato ufficialmente.
Tuttavia, con dei piccoli trucchetti si può riuscire ugualmente nell’impresa ed ottenere dunque WhatsApp per iPad.

Il primo stratagemma – se così lo vogliamo definire – consiste nello sfruttare WhatsApp Web tramite Safari.
WhatsApp Web, nel caso in cui non lo sapessi, è la versione online di WhatsApp che consente di utilizzare il servizio da qualsiasi programma di navigazione (eccetto Internet Explorer).
Se ti colleghi a WhatsApp Web con il tuo iPad e imposti la visualizzazione di Safari in modalità desktop riuscirai ad usare WhatsApp su iPad senza ricorrere ad applicazioni di terze parti e, soprattutto, senza dover sbloccare il tablet.

Un secondo “trucco” per poter usare WhatsApp per iPad consiste nel ricorrere all’uso di alcune apposite app di terze parti disponibili su App Store che vanno a replicare l’esperienza di WhatsApp Web in una schermata separata da quella di Safari o del browser che generalmente utilizzi per navigare in rete dal tuo tablet a marchio Apple.
Si tratta di una soluzione tanto semplice quanto comoda!

Qualora poi quelle che ti ho appena indicato dovessero sembrarti soluzioni, come dire, un po’ troppo limitate, e se sei dispositivo a spendere qualche minuto in più del tuo tempo potresti prendere in seria considerazione la strada del jailbreak. Se possiedi un iPad equipaggiato con iOS 7.0 o superiori (qualsiasi modello), un iPhone con su installato WhatsApp Messenger e un bel po’ di tempo libero e di pazienza, puoi trasferire l’applicazione sul tuo tablet attraverso il jailbreak, la nota procedura per sbloccare i dispositivi Apple. Il processo è un po’ macchinoso – ti avverto -, ed è abbastanza lungo da portare a termine, ma se ci tieni ad avere un WhatsApp “completo” sul tuo iPad è l’unica soluzione che hai a tua disposizione.

Cerca dunque di individuare, tra quelli che ti ho appena accennato, il sistema che reputi possa fare maggiormente al caso tuo per poter ottenere WhatsApp per iPad ed attieniti alle indicazioni passo-passo che trovi di seguito.
Sono più che sicuro che alla fine potrai dirti soddisfatto e che in caso di necessità sarai anche pronto e ben disponibile a fornire tutte le spiegazioni del caso ai tuoi amici bisognosi di ricevere dritte analoghe.
Scommettiamo?



WhatsApp per iPad con WhatsApp Web

IMMAGINE QUI 1

Il metodo più semplice per utilizzare WhatsApp sull’iPad, te l’ho già detto, è ricorrere a WhatsApp Web. Questo servizio – come ti ho spiegato anche nel mio tutorial su WhatsApp per PC – è completamente gratuito, non richiede configurazioni particolari ma ha una grossa limitazione:
funziona solo se il cellulare su cui è installato WhatsApp è acceso e connesso ad Internet.

Per utilizzare WhatsApp Web sul tuo iPad, apri Safari, collegati all’indirizzo web.whatsapp.com e attiva la visualizzazione in modalità desktop premendo sulla freccia azzurra collocata in alto a selezionando l’icona Richiedi sito desktop presente nel riquadro che compare (devi scorrere verso destra l’elenco con le icone in bianco e nero per vederla).

Una volta comparsa la schermata iniziale di WhatsApp Web, accertati che ci sia il segno di spunta accanto alla voce Resta connesso e inquadra il QR code visualizzato sullo schermo dell’iPad con il tuo telefonino, usando l’apposita funzione di WhatsApp.

Se non sai come inquadrare un QR code tramite WhatsApp, non ti preoccupare, è facilissimo.
Tutto quello che devi fare è recarti nelle impostazioni della app, selezionare la voce WhatsApp Web dalla schermata che si apre e premere sul pulsante Scannerizza il codice QR.




Dopo aver inquadrato il QR, dovresti poter utilizzare liberamente WhatsApp dal tuo iPad.
Se vuoi, puoi anche creare un collegamento a WhatsApp Web nella home screen di iOS.
Basta premere sull’icona della freccia azzurra collocata in alto a destra e selezionare la voce Aggiungi a home dal riquadro che compare.

WhatsApp per iPad con app di terze parti

IMMAGINE QUI 2

Come ti ho già accennato, WhatsApp può essere utilizzato su iPad anche ricorrendo all’uso di apposite applicazioni disponibili su App Store che vanno a replicare l’esperienza di WhatsApp web sul tablet di casa Apple permettendo però di accedervi mediante una schermata separata da quella del browser e, in alcuni casi, offrendo anche il supporto alle notifiche ed altre utili ed interessanti features.

Di app di questo tipo ce ne sono a bizzeffe e perlopiù si tratta di risorse gratuite (piene zeppe di pubblicità però!).
Per trovare quella più adatta alle tue esigenze ti basta fare tap sull’icona di App Store presente in home screen, premere sulla barra di ricerca collocata in alto, digitare whatsapp nel campo visualizzato e prendere il pulsante Invio sulla tastiera a schermo.

Una volta fatto ciò vedrai apparire un vasto elenco di applicazioni che consentono di ottenere WhatsApp per iPad.
Scegli quella che ritieni possa fare maggiormente al caso tuo premendoci sopra e facendo tap prima sul bottone Ottieni e poi su quello Installa.
Se non sai quale applicazione scegliere, prova a scaricare WhatsPad Messenger for iPad! oppure Messenger per WhatsApp.



WhatsApp per iPad con jailbreak

IMMAGINE QUI 3

Prima di installare WhatsApp per iPad tramite jailbreak devi controllare qual è la versione di iOS installata sul tuo dispositivo, perché ad ogni versione del sistema operativo corrisponde un software per il jailbreak differente.
Ad ogni modo, non temere, nella maggior parte dei casi basta avviare un programmino scaricato da Internet e premere su un pulsante:
tutto qui.

Per scoprire qual è la versione di iOS installata sul tuo iPad, premi sull’icona delle Impostazioni, recati nella sezione Generali, fai tap sulla voce Info del menu che si apre e controlla il numero collocato accanto alla dicitura Versione.

Jailbreak per iOS 7

IMMAGINE QUI 4

Se utilizzi un vecchio iPad con una versione di iOS compresa fra la 7.0 e la 7.06 devi scaricare Evasion collegandoti al sito Internet del software e cliccando sul pulsante Download. A download completato, apri l’archivio appena scaricato (es. evasi0n7–1.0.7-OP.zip) e avvia il file evasi0n7_Setup (1).exe contenuto al suo interno per lanciare il processo d’installazione di Evasion.

Nella finestra che si apre, clicca prima su Accept per accettare le condizioni di utilizzo del programma e poi sempre su Decline per evitare il download di software promozionali.
Attendi dunque che vengano scaricati sul PC tutti gli elementi necessari all’installazione di Evasion e che quest’ultimo si avvii in maniera completamente automatica.




A questo punto, collega l’iPad che desideri sbloccare al computer e, quando Evasion lo rileva, clicca sul pulsante Jailbreak.
Se si apre iTunes, chiudilo prima di avviare la procedura di jailbreak e fai attenzione a non accettare proposte di aggiornamento di iOS, mi raccomando.

Il processo di sblocco del terminale andrà avanti per qualche minuto, fino a quando sullo schermo non comparirà il messaggio To continue, please unlock your device and tap the new “evasion7” icon.
A quel punto, dovrai accedere alla home screen dell’iPad e premere sull’icona di Evasion presente sulla Springboard.

Dopo qualche altro minuto, ti verrà chiesto di accedere nuovamente alla home screen del tuo iPad (tramite il messaggio To continue, please unlock your device) e la procedura di sblocco del dispositivo verrà portata a termine.
Quando compare la dicitura Done! in Evasion, clicca su Exit per chiudere l’applicazione.
Su iPad, invece, dopo aver scollegato il device dal computer, devi aspettare che quest’ultimo elabori i file del jailbreak.
Ci vorranno pochi secondi, durante i quali ti verrà mostrata una schermata bianca con il logo di Evasion al centro.

Jailbreak per iOS 8 e iOS 9

IMMAGINE QUI 5

Se invece utilizzi una versione di iOS compresa fra la 8.1.3 e la 8.4 devi ricorrere a TaiG, un programmino gratuito che puoi scaricare sul tuo PC semplicemente collegandoti al sito Internet ufficiale e cliccando sul pulsante Download TaiG Jailbreak Tool xx – For Win (oppure Download TaiG Jailbreak Tool xx – For Mac se utilizzi un Mac).
A scaricamento ultimato, apri l’archivio appena scaricato (es. TaiGJBreak_EN_2430.zip), estraine il contenuto in una cartella qualsiasi e avvia il programma TaiGJBreak_EN_xx.exe.
Se utilizzi un Mac, apri il file dmg scaricato dal sito di TaiG e avvia l’applicazione TaiGjailbreak contenuta in esso.



Nella finestra che si apre – dopo aver collegato l’iPad al computer, averlo messo in modalità aereo e aver disattivato momentaneamente il servizio “Trova il mio iPhone” – devi lasciare la spunta attiva solo sulla voce relativa a Cydia e premere sul pulsante verde Start.
Al resto penserà TaiG e nel giro di qualche minuto ti ritroverai con il tablet jailbreak attivo sul tablet.

Se utilizzi una versione di iOS compresa fra la 8, la 8.0.2 e la 8.1 oppure se utilizzi un iPad con su installata una versione compresa tra iOS 9.0 e iOS 9.1 puoi utilizzare anche PanGu che funziona in maniera molto simile a TaiG.
Ti ho illustrato tutti i passaggi da compiere nella mia guida su come fare il jailbreak su iPad.

Nota: Su alcuni siti viene promossa una procedura di jailbreak limitata per iOS 9, denominata semi-jailbreak, che però non garantisce il funzionamento di WhatsApp e per giunta è a pagamento (vengono chiesti almeno 7$ per installare Cydia).
Ti sconsiglio caldamente di ricorrere a tale pratica.

Installare WhatsApp per iPad con jailbreak

IMMAGINE QUI 6

Dopo aver effettuato il jailbreak, sei quasi pronto a installare WhatsApp per iPad.
Per rendere possibile quest’operazione e bypassare i limiti dell’App Store, devi rivolgerti a Cydia, lo store alternativo per iOS utilizzabile esclusivamente sui dispositivi sbloccati.

Al primo avvio, Cydia si prenderà qualche secondo per organizzare i suoi file e poi ti chiederà che tipo di utente sei:
utente standard, hacker o sviluppatore.
Seleziona dunque la prima opzione e recati nella sezione Cerca dello store per cercare WhatsPad, un piccolo software (denominato tecnicamente tweak) che consente di sbloccare l’uso di WhatsApp su iPad.




Seleziona quindi il nome di WhatsPad dai risultati della ricerca e premi prima sul pulsante Installa (collocato in alto a destra) e poi su Conferma e Riavvia la Springboard per completare l’operazione.
Non è finita qui.

Per installare WhatsApp per iPad non puoi comunque passare per l’App Store.
Devi estrarre l’applicazione da un backup di iPhone e trasferirlo sul tablet tramite un programma gratuito denominato iFunBox.

Per scaricare iFunBox sul tuo PC, clicca qui per collegati al suo sito Internet ufficiale e clicca prima sul pulsante Download iFunbox e poi sul pulsante Download collocato sotto la voce iFunbox for Windows (se utilizzi un PC Windows) o sotto la voce iFunbox for Mac (se utilizzi un Mac).

A download completato apri, facendo doppio clic su di esso, il file exe che hai appena scaricato e clicca prima su OK e poi su Avanti.
Metti quindi il segno di spunta accanto alla voce Accetto i termini del contratto di licenza e concludi il setup cliccando prima su Avanti tre volte consecutive e poi su InstallaFine.
Se utilizzi un Mac, apri il pacchetto dmg che hai scaricato dal sito di iFunBox ed estrai l’icona del programma nella cartella Applicazioni di OS X.
Tutto qui.

Il software ti servirà più avanti.
Ora recati nella cartella in cui sono salvati i file della libreria di iTunes (\iTunes Music\Mobile Applications) che su Windows si trova nel percorso C:\Utenti\tuo nome\Musica e su Mac si trova nel percorso \utenti\musica e copia sul desktop il pacchetto WhatsApp x.x.x.ipa contenuto in essa.



Finalmente ci siamo! Collega l’iPad al computer, avvia iFunBox e clicca sul pulsante Installa app che si trova nella scheda Gestione dei dati dell’app del programma.
Seleziona quindi il pacchetto ipa di WhatsApp e attendi che quest’ultimo venga trasferito sul tablet.

Ad operazione completata, avvia WhatsApp Messenger dalla home screen dell’iPad, digita il numero di telefono del tuo iPhone e premi sul pulsante Fine che si trova in alto a destra.
Successivamente, scegli se ripristinare le tue conversazioni da iCloud e comincia a usare l’app normalmente. Potrai inviare e ricevere messaggi proprio come su smartphone.

Qualora incontrassi dei problemi a usare WhatsApp seguendo la procedura appena illustrata, prova a scaricare il pacchetto .ipa di WhatsApp 2.11.8 da Internet e installalo sul tuo iPhone tramite iFunBox (dopo aver rimosso la versione della app presente attualmente sul telefono).
Dopodiché recati nel menu Impostazioni, fai tap su Privacy, premi su Contatti di iOS e disattiva la sincronizzazione dei contatti con WhatsApp.

Portato a termine anche questo passaggio, avvia WhatsApp, attiva il tuo account usando il numero di telefono e chiudi la app.
Dopodiché collega l’iPhone al computer, avvia iFunBox, vai nella sezione User Application del programma e copia le cartelle Document e Library sul desktop.

Per finire, collega l’iPad al computer, installa la versione 2.11.8 di WhatsApp su quest’ultimo tramite iFunBox e sostituisci le cartelle Document e Library con quelle copiate precedentemente sul desktop.




Ad operazione completata, dovresti riuscire ad utilizzare WhatsApp sul tuo iPad senza problemi.
Ricordati però di disattivare l’aggiornamento automatico della app, altrimenti il pacchetto .ipa che hai utilizzato verrà sostituito e l’applicazione non funzionerà più.

Nota: Aggiornando iOS a una nuova versione, il jailbreak non sarà più valido e quindi non potrai più utilizzare WhatsApp.
Prima di eseguire l’upgrade, se ci tieni a usare WhatsApp sul tuo tablet, accertati che sia disponibile uno strumento per il jailbreak della versione corrente di iOS.

whatsapp pc




whatsapp pc

Comunichi spesso con i tuoi amici tramite WhatsApp e ti piacerebbe poter utilizzare questo utilissimo servizio di messaggistica anche su PC?
Ho buone notizie per te.
Dopo mesi, anzi, anni di attesa siamo stati accontentati.
Gli sviluppatori di WhatsApp hanno rilasciato un client ufficiale del servizio che si può utilizzare direttamente sul computer e permette di ricevere tutte le notifiche su Windows e Mac OS X.
Il suo unico difetto è che è strettamente legata alla app per smartphone:
per funzionare, richiede che lo smartphone su cui è installato WhatsApp sia acceso e costantemente connesso a Internet (tramite rete Wi-Fi o 3G/LTE, non importa).

Un altro modo per utilizzare WhatsApp sul computer è sfruttare WhatsApp Web, un’interfaccia online che funziona con tutti i principali programmi di navigazione:
Chrome, Firefox, Opera, Safari e Microsoft Edge (sebbene alcune funzionalità, come ad esempio la possibilità di scattare foto con la webcam o la registrazione dei messaggi vocali siano supportate solo su alcuni browser).
Manca il supporto a Internet Explorer, che probabilmente non arriverà mai.
Purtroppo anche WhatsApp Webb presenta la stessa limitazione di WhatsApp per Windows e Mac:
funziona solo se lo smartphone è acceso e connesso a Internet.

Vuoi saperne di più?
Bene, allora rimbocchiamoci le maniche e vediamo subito come utilizzare WhatsApp per PC.
Vedremo prima come installare il client di WhatsApp su Windows e Mac, poi come sfruttare il servizio WhatsApp Web e infine come emulare Android sul computer in modo da utilizzare la app senza passare per lo smartphone.
Sì, si può fare anche questo, ma andiamo con ordine.

WhatsApp per Windows e Mac

IMMAGINE QUI 1

Prima di vedere come installare WhatsApp sul computer, una precisazione importante:
il client ufficiale di WhatsApp è compatibile solo con Windows 8 o superiori e con MacOS 10.9 e successivi.
Questo significa che con Windows 7, Windows XP e con le versioni più datate di MacOS non funziona.



Adesso passiamo all’azione! Collegati al sito Internet di WhatsApp e clicca sul pulsante Download per Windows (oppure Download per MacOS se usi un Mac) per scaricare il client ufficiale del servizio sul tuo computer.

A download completato, se utilizzi un PC Windows, avvia l’eseguibile WhatsAppSetup.exe e attendi qualche secondo affinché il client di WhatsApp venga installato sul tuo computer.
Al termine dell’installazione, il software si avvierà in maniera automatica.
Se hai Windows 10 puoi scaricare e installare WhatsApp anche direttamente dal Microsoft Store.
Se utilizzi un Mac, invece, devi trascinare l’icona di WhatsApp nella cartella Applicazioni di MacOS e avviare il software “manualmente” (rispondendo Apri all’avviso che compare sullo schermo).

Adesso, per collegare l’applicazione di WhatsApp al tuo account, devi richiamare la funzione WhatsApp Web sullo smartphone e devi inquadrare il QR Code visualizzato sullo schermo del computer.
Se non sai come richiamare la funzione WhatsApp Web sullo smartphone, avvia la app, premi sul pulsante (…), seleziona la voce WhatsApp Web dal menu che si apre e premi sul pulsante (+) che si trova in alto a destra.
Se utilizzi un iPhone, invece, devi selezionare la scheda Impostazioni che si trova in basso a destra e devi premere prima sulla voce WhatsApp Web presente nella schermata che si apre e poi sulla voce Scannerizza il codice QR.

IMMAGINE QUI 2

Dopo aver inquadrato il QR code con la fotocamera del telefono, attendi qualche secondo e accederai alla schermata principale di WhatsApp per PC.
Se lasci il segno di spunta sulla voce Resta connesso non dovrai ripetere l’operazione le volte successive che utilizzerai il programma.




L’interfaccia di WhatsApp per Windows e Mac ricalca fedelmente quella dell’applicazione per smartphone, quindi non dovresti incontrare troppe difficoltà nel suo utilizzo.
Sulla sinistra trovi la lista di tutte le conversazioni più recenti, mentre sulla destra c’è la schermata di composizione dei messaggi con relative icone per l’aggiunta di emoji, allegati (foto e video, scatti live dalla webcam e documenti) e messaggi vocali.
Pigiando sul pulsante (…) collocato in alto a destra puoi inoltre visualizzare le informazioni su un utente o un gruppo, attivare la modalità silenziosa, selezionare i messaggi e cancellare messaggi o intere chat.

Una delle principali funzionalità di WhatsApp per PC è il supporto alle notifiche:
tutte le notifiche relative ai nuovi messaggi vengono visualizzate direttamente sul desktop del computer.
Per regolare le impostazioni relative a queste ultime, o anche ai suoni e agli utenti bloccati, premi sul pulsante (…) collocato in alto a sinistra (vicino alla tua foto del profilo) e seleziona la voce Impostazioni dal menu che si apre.
Su Mac l’icona da cliccare non è (…), ma quella della freccia che va verso il basso, sempre in alto a sinistra.

IMMAGINE QUI 3

Cliccando sulla tua immagine del tuo profilo (in alto a sinistra), puoi cambiare la foto e lo stato su WhatsApp, mentre premendo sul pulsante (+) puoi avviare rapidamente una nuova conversazione.
Infine ti voglio segnalare le funzioni del menu principale di WhatsApp, quello che vedi nella parte alta dello schermo.

  • Nel menu WhatsApp/File trovi o comandi per creare una Nuova chat, un Nuovo gruppo e modificare Profilo e Stato;
  • Nel menu Modifica trovi i comandi di copia, taglia e incolla;
  • Nel menu Visualizza trovi le opzioni per lo zoom e il passaggio alla conversazione precedente/successiva;
  • Nel menu Chat trovi i comandi per archiviare le chat, attivare il silenziosoeliminare le chat e archiviare le chat.

Come accennato in precedenza, affinché l’applicazione sul computer funzioni, devi avere il tuo smartphone acceso e connesso a Internet (tramite rete Wi-Fi o 3G/LTE, è lo stesso).



WhatsApp per il browser

IMMAGINE QUI 4

Per accedere a WhatsApp online devi aver scaricato la versione più recente della app.
Apri dunque lo store del tuo smartphone e verifica la disponibilità di aggiornamenti per WhatsApp:
su Android basta avviare il Play Store, selezionare la voce Le mie app dalla barra laterale di sinistra e premere sul pulsante Aggiorna tutto.
Su iPhone, invece, basta avviare l’App Store, selezionare la scheda Aggiornamenti in basso a destra e premere sul pulsante Aggiorna tutto presente nella schermata che si apre.

Nel caso in cui non vedessi la dicitura WhatsApp Web nel menu della app e non risultassero aggiornamenti disponibili su Google Play o Windows Store, prova a reinstallare WhatsApp seguendo le indicazioni presenti nella mia guida sul tema.

Una volta eseguito l’aggiornamento, collegati al sito Internet di WhatsApp Web dal computer utilizzando Chrome, Firefox, Opera, Safari o Microsoft Edge e scansiona il codice QR che viene visualizzato in alto a sinistra con il tuo smartphone.

Se non sai come si fa, apri WhatsApp, premi sul pulsante (…) e seleziona la voce WhatsApp Web dal riquadro che compare.
Se utilizzi un iPhone, anziché premere sul pulsante (…) devi recarti nella scheda Impostazioni che si trova in basso a destra e selezionare la voce WhatsApp Web dalla schermata che si apre.




L’operazione non andrà ripetuta le volte successive che proverai ad accedere a WhatsApp online, a meno che tu non abbia rimosso la spunta dalla voce Resta connesso (o Keep me signed in) nella pagina iniziale del servizio.

In men che non si dica si aprirà la versione desktop di WhatsApp con sulla sinistra l’elenco delle chat attive e sulla destra la finestra in cui digitare i nuovi messaggi.
Per modificare il tuo stato clicca sul pulsante menu che si trova in alto a sinistra (l’icona con i tre puntini) e seleziona la voce Profilo e stato dal riquadro che compare, mentre per attivare le notifiche sul computer fai click su Attiva notifiche desktop (sempre in alto a sinistra).

Anche in questo caso, affinché tutto funzioni correttamente devi lasciare il telefono che hai usato per avviare WhatsApp Web connesso a Internet (meglio se in Wi-Fi, per evitare un consumo eccessivo di dati).
Questo perché in realtà il servizio viene solo “trasmesso” al computer e non può essere usato senza il supporto diretto dello smartphone.

Emulare WhatsApp sul computer

IMMAGINE QUI 5

Un altro metodo per installare WhatsApp su PC (questa volta non ufficiale) è rivolgersi a BlueStacks.
Si tratta di un emulatore di Android per Windows e Mac che consente di eseguire qualsiasi app per il sistema del robottino verde sul computer.
È gratuito, non richiede complesse operazioni di dual boot e si supporta con banner pubblicitari, consigliando di tanto in tanto il download di app promozionali dal Play Store.
È però possibile rimuovere le pubblicità, se si sottoscrivere un abbonamento al prezzo di 4$/mese o 40$/anno.



Personalmente ritengo questa soluzione ormai inutile, o meglio, inutilmente complessa alla luce di quanto è possibile fare con WhatsApp per PC e WhatsApp Web, ma se hai bisogno di un’esperienza completa di WhatsApp sul computer (scollegata dallo smartphone), puoi prenderla in considerazione.

Per procurarti BlueStacks, collegati al suo sito Internet ufficiale e clicca sul pulsante Scarica Bluestacks (per scaricare l’ultima versione del software) e poi su Download. A scaricamento completato, su Windows, apri il file .exe appena scaricato e attendi che compaia la schermata iniziale del processo d’installazione di BlueStacks.
Clicca quindi sul pulsante Installa ora e poi su Completo.

IMMAGINE QUI 6

Su macOS, invece, preleva il file .dmg e avvialo con doppio clic sullo stesso.
Fai, fai doppio clic anche sull’icona di BlueStacks, per avviare l’installer del programma.
In caso ti venga chiesto di confermare l’apertura del programma, fai clic sul bottone Apri.

Fatto ciò, fai clic su Continuare e su Installare, digita la password del Mac (quella che usi per accedere allo stesso) e premi sul bottone Installa Assistente.
Nel caso in cui ti sia richiesto, premi sul pulsante Apri le preferenze di sistema.




Nel pannello delle impostazioni del Mac, premi prima su Consenti e poi sull’icona del lucchetto (è in basso a sinistra).
Per terminare l’installazione di BlueStacks su macOS, digita la password del Mac e premi su Sblocca.

Adesso però devi configurare il tuo account Google, effettuando il login con i dati dello stesso, per collegarlo a BlueStacks (proprio come se fosse un dispositivo Android):
fai clic su Inizia e digita quindi l’indirizzo email e la password del tuo account nei rispettivi campi di testo, premi poi in sequenza su Avanti, su Accetto e, infine, su comincia a usare BlueStacks.

IMMAGINE QUI 7

Ad installazione completata, seleziona il Play Store premendo sulla sua icona nella sezione Home e cerca WhatsApp Messenger, nel campo di ricerca collocato al centro.

Adesso puoi scaricare WhatsApp sul tuo PC.
Per farlo, clicca sull’icona della app e premi prima sul pulsante Installa del Play Store e poi su Accetto.



Ora avvia la app e, nella schermata che si apre, clicca sul pulsante Accetta e continua. Digita dunque il numero del tuo cellulare (completo di prefisso internazionale +39) e clicca su OK due volte consecutive per ricevere l’SMS con il codice di conferma necessario ad attivare la app.

Partirà un conto alla rovescia di 4 minuti, al termine del quale dovrai inserire il codice di verifica.
Qualora comparisse un errore relativo alla mancata riuscita della verifica, clicca sul pulsante Chiamami per ricevere una chiamata in cui ti verrà comunicato il verification code vocalmente.
Digita dunque il codice all’interno di WhatsApp per PC e partirà automaticamente la procedura di creazione del profilo nella app.

La creazione del profilo consiste nella scelta di un nome utente e nella selezione di una foto (opzionale, cliccando sul pulsante aggiungi collocato in alto a sinistra).
Ad operazione completata, clicca prima su Successivo e poi su Avanti per usare WhatsApp.
Il servizio è gratis per sempre.

IMMAGINE QUI 8

Se hai configurato BlueStacks con il tuo account Google esistente, tutti i contatti legati a quest’ultimo vengono aggiunti automaticamente alla app.
Ma puoi anche aggiungere nuovi contatti manualmente e importare le rubriche che hai su altri servizi o account Gmail.




Per aggiungere nuovi contatti a WhatsApp manualmente, recati nella schermata iniziale di BlueStacks, trascina verso il basso l’orologio di sistema (quello in alto a destra) e clicca sull’icona delle Impostazioni presente nel menu che compare.
Dopodiché recati nel menu Gestisci contatti, pigia sul simbolo + collocato in alto a destra e procedi con l’aggiunta manuale del contatto.

Se invece vuoi importare in WhatsApp i nominativi di altre rubriche, esporta i contatti scegliendo il formato Vcard e copia il file che ottieni nella cartella Documenti di Windows.
Successivamente, torna in BlueStacks, recati in Impostazioni > Gestisci Contatti, clicca sul pulsante Menu che si trova in alto a destra (l’icona con i tre puntini) e scegli l’opzione Importa/Esporta dal menu che si apre.
Seleziona infine la voce Importa da archivio e il gioco è fatto.

Attenzione: WhatsApp limita l’uso del servizio a un singolo dispositivo per numero.
Questo significa che dopo aver attivato la app tramite BlueStacks Player perderai, almeno momentaneamente, la possibilità di usarla sul telefono che hai usato per l’autenticazione dell’account.
Per ripristinare il funzionamento del servizio su una piattaforma o l’altra dovrai ripetere ogni volta la verifica del numero… quindi pensaci bene prima di installare WhatsApp sul PC.
Tale limitazione non sussiste quando si usa il servizio WhatsApp Web ufficiale.

whatsapp download




whatsapp download

Disponibile per le principali piattaforme mobile (e non solo), WhatsApp è una popolarissima applicazione di messaggistica istantanea che consente di inviare e ricevere messaggi gratuiti via Internet a costo zero.
Negli anni è stata “potenziata” da parte dei suoi sviluppatori e ora consente persino di effettuare videochiamate (singole e di gruppo), inviare file di vario genere, pubblicare aggiornamenti di stato e molto altro ancora.

Pur avendone sentito parlare così tanto, finora non l’hai installata sul tuo smartphone perché la ritenevi poco utile, ma ora le cose sono cambiate.
La stragrande maggioranza dei tuoi colleghi e dei tuoi amici ha cominciato a usare WhatsApp e, dunque, ora ti vedi “costretto” a utilizzarlo anche tu, così da comunicare più facilmente con loro.
Se le cose stanno così, evidentemente adesso vuoi sapere come scaricare WhatsApp sul cellulare, vero?
Bene, allora ti accontento subito!

Nei prossimi paragrafi, avrò modo di fornirti tutte le indicazioni necessarie per portare a termine il download della celebre app di messaggistica sul tuo dispositivo.
Inoltre, già che ci sono, nell’ultima parte del post ti spiegherò brevemente come affrontare la sua procedura di configurazione iniziale, necessaria per poter chattare con i tuoi contatti.
Se sei pronto per iniziare, direi di non perdere altro tempo in chiacchiere.
Buona lettura e, soprattutto, buon divertimento!

Indice

  • Come scaricare WhatsApp sul cellulare Android
  • Come scaricare WhatsApp su iPhone
  • Come usare WhatsApp sul cellulare

Come scaricare WhatsApp sul cellulare Android

IMMAGINE QUI 1

Se è tua intenzione scaricare WhatsApp sul cellulare Android, la prima cosa che devi fare è avviare il Play Store (l’icona del triangolo colorato situata nella schermata Home o nel drawer delle applicazioni).
Dopodiché fai tap sulla barra di ricerca che è situata nella parte superiore della schermata, digita il termine “whatsapp” in quest’ultima e premi sul bottone Cerca (il simbolo della lente d’ingrandimento).



Se stai leggendo questo tutorial direttamente dal cellulare Android sul quale vuoi installare WhatsApp, puoi velocizzare il tutto premendo su questo link, che rimanda direttamente alla pagina di download dell’applicazione presente sul Play Store. A questo punto, individua l’icona di WhatsApp (il simbolo della cornetta bianca su sfondo verde che si trova all’interno di un fumetto verde) e pigiaci sopra (oppure fai tap sul nome WhatsApp Messenger), così da accedere alla sua pagina di download.

Adesso, per avviare l’installazione vera e propria di WhatsApp, devi premere sul bottone verde Installa, poi sul pulsante Accetto e attendere pazientemente che il download venga completato (non dovrebbe volerci molto, anche se ciò dipende dalla velocità della tua connessione Internet).

Al termine dello scaricamento, vedrai comparire il bottone Apri, grazie al quale potrai avviare l’app di messaggistica e configurare il tuo account (come trovi spiegato nell’ultimo capitolo).
Potrai avviare l’applicazione anche facendo tap sulla sua icona, che dovrebbe essere comparsa nella schermata iniziale del tuo device.

Nota: la procedura che ti ho indicato in questo capitolo riguarda la versione “standard” di WhatsApp.
Ti ricordo che su Android è possibile installare anche WhatsApp Business, la versione del servizio pensata per le aziende e i professionisti che vogliono offrire assistenza ai propri clienti via chat.
La procedura per installare quest’ultima è pressoché identica a quella che ti ho mostrato nelle righe precedenti.
Se, comunque, vuoi ulteriori delucidazioni su come funziona WhatsApp Business, consulta l’approfondimento che ti ho linkato.

Procedura alternativa

IMMAGINE QUI 2




Sul tuo dispositivo non è installato il Play Store?
Non preoccuparti:
in questo caso puoi provvedere a installare WhatsApp scaricando il pacchetto .apk dell’applicazione dal sito Web del servizio.
Prima di procedere, però, devi assicurarti di aver attivato dalle impostazioni del tuo device l’utilizzo delle app provenienti da origini sconosciute (e che, quindi, vengono scaricate da fonti esterne al Play Store).
Per effettuare questa verifica, apri l’app Impostazioni (l’icona dell’ingranaggio situata nella schermata Home), fai tap sulla voce Sicurezza dal menu che si apre e poi apponi il segno di spunta sulla dicitura Origini sconosciute (se non c’è già).

Successivamente, apri il browser installato sul tuo device (es. Google Chrome), collegati all’indirizzo https://www.whatsapp.com/ (o premi direttamente su questo link se stai agendo dal cellulare sul quale vuoi installare WhatsApp) e fai tap sui pulsanti Download Now e OK per scaricare il pacchetto d’installazione di WhatsApp sul tuo telefono.

Ti ricordo che, se utilizzi un dispositivo aggiornato ad Android 7 e versioni successive, la procedura per abilitare le origini sconosciute è un po’ diversa rispetto a quella che ti ho indicato poc’anzi.
In questo caso, infatti, bisogna recarsi in Impostazioni > Sicurezza e privacy > Altro > Installa app sconosciute.
Dopodiché bisogna selezionare, dalla lista di app che compare a schermo, quella relativa al browser (es.
Google Chrome) o al file manager (es.
Files Go by Google) che di desidera adoperare e poi spostare su ON la levetta dell’interruttore posto in corrispondenza della dicitura Consenti l’installazione di app.

Attendi, quindi, che il download venga portato a termine, fai tap sulla voce WhatsApp.apk dal centro notifiche di Android (oppure sulla voce Apri che dovrebbe essere comparsa nel browser) e, nella schermata che si apre, premi sui bottoni Installa e Apri.

Se dovessi avere difficoltà a seguire questa procedura “alternativa”, consulta le guide in cui spiego più nel dettaglio come scaricare WhatsApp su Android e come aprire file .apk.



Programma beta di WhatsApp

IMMAGINE QUI 3

Su Android è anche possibile installare la versione beta di WhatsApp, la quale permette di provare in anteprima alcune funzioni che potrebbero essere implementante anche nella versione “stabile” dell’app.

Per partecipare al programma beta, recati su questa pagina, premi sul bottone Diventa un tester.
Se non vedi il pulsante in questione, evidentemente il programma non è accessibile perché ha raggiunto il numero massimo di tester.
Dopodiché fai tap sul link di download di WhatsApp presente nella pagina che si è aperta e dal Play Store provvedi a scaricare l’ultima versione di WhatsApp (se hai già provveduto a scaricarla, premi sui bottoni Aggiorna e Accetto).

In caso di ripensamenti, potrai abbandonare il test delle versioni beta di WhatsApp recandoti nuovamente su questa pagina e premendo poi sul bottone Esci dal programma situato in fondo.

Come scaricare WhatsApp su iPhone

IMMAGINE QUI 4




Hai un iPhone e vorresti sapere come scaricare WhatsApp sul tuo “iPhone”?
Ti garantisco che l’operazione che sei chiamato a compiere è tutt’altro che complicata.
Anche in questo caso, infatti, basta recarsi sullo store ufficiale del proprio device e scaricare la famosa app di messaggistica dalla sua pagina di download.
Trovi spiegato tutto qui di seguito.

Tanto per cominciare, apri l’App Store premendo sull’icona della “Abianca su sfondo azzurro situata nella schermata Home dell’iPhone, fai tap sul pulsante Cerca situato in basso a destra e, nel campo di ricerca situato in alto, digita “whatsapp” e premi sulla prima occorrenza che viene trovata.
Se stai agendo direttamente dall’iPhone sul quale vuoi installare WhatsApp, puoi velocizzare l’operazione facendo tap qui, così da recarti direttamente sulla pagina di download dell’applicazione che è presente su App Store.

Adesso, premi sul risultato della ricerca corrispondente all’applicazione WhatsApp Messenger (l’icona della cornetta bianca su sfondo verde situata all’interno di un fumetto con il perimetro bianco).
Una volta giunto sulla pagina di download dell’applicazione, premi sul pulsante Ottieni (oppure sull’icona della nuvoletta, qualora in precedenza avevi già scaricato WhatsApp) e conferma il download tramite il Touch ID, il Face ID o la password del tuo ID Apple.

Una volta che l’installazione di WhatsApp viene completata, avvia l’app premendo sul bottone Apri (oppure fai tap sulla sua icona comparsa nella schermata Home) e segui la procedura di configurazione iniziale per iniziare a utilizzare il celebre servizio di messaggistica.

Per maggiori informazioni su come scaricare WhatsApp su iPhone, dai un’occhiata all’approfondimento che ti ho linkato.
Se, invece, vuoi maggiori indicazioni sulla procedura di configurazione iniziale dell’app, fai riferimento alle istruzioni presenti nel seguente capitolo.



Come usare WhatsApp sul cellulare

IMMAGINE QUI 5

Dopo aver installato WhatsApp, è giunto il momento di usare l’app per comunicare con i tuoi contatti.
Per riuscirci, però, devi prima configurare il servizio seguendo la procedura guidata che ti viene proposta al suo primo avvio.
Ecco come devi procedere su Android e iPhone.

  • Android — dopo aver avviato WhatsApp Messenger, premi su Continua e Consenti (per due volte di seguito), così da concedere all’app i permessi necessari per funzionare correttamente.
    Dal menu a tendina Scegli un Paese, seleziona il paese corrispondente al prefisso internazionale da utilizzare, indica il tuo numero di telefono nell’apposito campo di testo e premi sui bottoni AvantiOK.
    Digita, poi, nell’apposito campo di testo il codice di verifica che hai ricevuto via SMS e segui le istruzioni che vedi a schermo aggiungendo il tuo nome e la foto del profilo.
  • iPhone — dopo aver avviato WhatsApp Messenger, rispondi OK e Consenti agli avvisi che compaiono a schermo per permettere all’applicazione di accedere ai tuoi contatti e inviarti notifiche.
    Pigia, poi, sulla voce Accetta e continua situata nella parte inferiore della schermata di benvenuto di WhatsApp, inserisci il tuo numero di telefono nell’apposito campo di testo (accertandoti che il prefisso internazionale sia quello corretto) e fai tap sulla voce Fatto situata in alto a destra.
    Nel giro di qualche secondo riceverai un codice di verifica al numero che hai indicato poc’anzi:
    inseriscilo nell’apposito campo di testo e completa la procedura seguendo le istruzioni che vedi a schermo inerenti l’aggiunta del tuo nome e della tua foto del profilo.

Se desideri ulteriori delucidazioni su come usare WhatsApp, non esitare a leggere l’approfondimento in cui spiego con maggior dovizia di particolari come configurare il proprio account.

whatsapp business che cose e come funziona




whatsapp business che cose e come funziona

Se possiedi un’attività commerciale, sarai sicuramente interessato a scoprire nel dettaglio che cos’è WhatsApp Business e come funziona.
L’azienda sviluppatrice di WhatsApp, nota applicazione di messaggistica istantanea, l’ha infatti finalmente resa disponibile al download.
Dal momento in cui quest’app è simile a WhatsApp, ma presenta funzionalità aggiuntive pensate per le aziende, si tratta di una novità molto interessante.

Come ti spiegherò nel corso di questa guida, WhatsApp Business rimane sostanzialmente un’applicazione di messaggistica.
Anche se lo scopo principale è rimasto invariato, rispetto all’applicazione tradizionale, vi sono una serie di innovazioni.
L’obiettivo finale è chiaramente quello di permettere alle aziende di restare in contatto con i propri clienti, attraverso strumenti di interazione in grado di migliorare il lavoro, semplificandolo.

Come dici?
Pensi che WhatsApp Business possa essere adatto alla tua azienda?
Vorresti sapere come scaricare l’app sul tuo dispositivo e come iniziare a utilizzarla?
Benissimo! Allora sei capitato sul tutorial giusto.
Nelle righe che seguiranno, ti spiegherò passo dopo passo come scaricare, installare e configurare WhatsApp Business, affinché tu possa utilizzarla per lavoro.
Mettiti seduto comodo e dedicami qualche minuto di tempo libero; vedrai che sarai soddisfatto di quanto avrai appreso.
Ti auguro una buona lettura!

Indice:

  • Come installare e scaricare WhatsApp Business
  • Come configurare WhatsApp Business
  • Che cos’è e come funziona WhatsApp Business

Come installare e scaricare WhatsApp Business

IMMAGINE QUI 1

WhatsApp Business è disponibile sia per Android che per iPhone.
Se vuoi, dunque, cominciare a utilizzare l’applicazione, devi per prima cosa scaricarla dallo store del tuo dispositivo.



Per scaricare WhatsApp Business su Android, fai tap sull’icona del Play Store, la quale presenta l’icona con il simbolo di un triangolo colorato e si trova in home screen o nel drawer (la schermata con la lista di tutte le app installate sul dispositivo).
Una volta che avrai avviato il PlayStore, fai tap sul motore di ricerca, situato in alto.
Nel campo di testo che vedrai a schermo, digita ora WhatsApp Business e premi poi sul tasto Cerca dalla tastiera del tuo smartphone.

Non appena vedrai i risultati della ricerca, individua l’applicazione WhatsApp Business, che presenta l’icona con il simbolo di un fumetto e al centro una “B” di colore bianco.
Fai attenzione a eventuali imitazioni:
l’applicazione ufficiale è sviluppata da WhatsApp Inc.

Se hai correttamente individuato l’applicazione WhatsApp Business, fai tap sulla sua icona.
Per installarla premi sul pulsante Installa e poi sul pulsante Accetto.
Al termine del download e dell’installazione, comparirà il pulsante Apri:
fai tap su di esso per avviare l’app.

Ti ricordo che, una volta scaricata, potrai avviare l’app facendo altresì tap sulla sua icona aggiunta nella schermata principale del tuo dispositivo Android.

IMMAGINE QUI 2




In alternativa, qualora disponessi di uno smartphone Android che non presenta il Play Store, puoi scaricare WhatsApp Business tramite APK.
Per farlo, ti consiglio da agire tramite il noto sito Internet Apkmirror.com.

Fai quindi tap su questo link dal tuo smartphone e, una volta individuato la versione più recente dell’applicazione WhatsApp Business in base alla data di rilascio, fai tap sul pulsante con il simbolo della freccia verso il basso. Dalla schermata successiva che vedrai, effettua il download dell’applicazione premendo sul pulsante Download APK.

 Non dimenticare che, per scaricare l’APK delle applicazioni tramite il sito apkmirror.com, devi attivare l’opzione Origini sconosciute:
per compiere quest’operazione sulle versioni più recenti di Android, recati nel menu Impostazioni > Sicurezza e privacy > Altro > Installa app sconosciute, seleziona il browser o il file manager che vuoi usare per installare il pacchetto APK di WhatsApp Business e sposta la levetta da OFF a ON, in corrispondenza della voce Consenti l’installazione di app.

Se, invece, utilizzi una versione più datata di Android, il percorso dalle impostazioni che devi seguire per attivare il supporto alle origini sconosciute è Impostazioni> Sicurezza > Origini Sconosciute.

IMMAGINE QUI 3



Se utilizzi un iPhone, puoi installare WhatsApp Business semplicemente aprendo l’App Store (l’icona della lettera “A” stilizzata su fondo azzurro, situata in home screen), selezionando la scheda Cerca collocata in basso a destra e cercando WhatsApp Business nell’apposito campo che compare a schermo.

Successivamente, seleziona l’icona dell’applicazione dai risultati della ricerca, premi sul pulsante Ottieni e autorizza il download usando il Face ID, il Touch ID o la password del tuo ID Apple.

Come configurare WhatsApp Business

IMMAGINE QUI 4

La prima cosa che bisogna fare per cominciare a utilizzare WhatsApp Business è configurare il proprio numero di telefono nell’app.

All’apertura dell’app, la prima cosa da fare è accettare i termini e le condizioni del servizio:
premi, quindi, sul pulsante Accetta e continua per passare alla fase successiva, in cui dovrai inserire e verificare il numero di telefono che desideri associare a WhatsApp Business.




Tieni presente che puoi utilizzare anche il numero di telefono fisso della tua azienda e che puoi utilizzare contemporaneamente, sul tuo dispositivo, sia WhatsApp che WhatsApp Business.
In quest’ultimo caso, però, ciascuna applicazione dovrà essere collegata a un numero di telefono differente.
Non puoi quindi utilizzare sullo stesso numero WhatsApp e WhatsApp Business.

Per effettuare la verifica del numero di telefono, scegli se utilizzare lo stesso numero impostato attualmente in WhatsApp (che, quindi, verrà dissociato dalla numerazione in questione) o se usare un altro numero, premendo uno dei due pulsanti su schermo.
Nel caso di inserimento di un nuovo numero, seleziona il prefisso internazionale, tramite il menu a tendina che vedrai a schermo e digita, nel campo di testo più sotto, il tuo numero di telefono.
Se stai usando un iPhone, in questo frangente dovrai anche accettare l’invio di notifiche da patte dell’applicazione.

Ora, premi su Avanti e digita o aspetta la compilazione automatica del codice di verifica, che entro qualche secondo dovrebbe arrivarti via SMS. Successivamente, acconsenti anche alle richieste da parte di WhatsApp che fanno riferimento alla possibilità di inviare messaggi, accedere ai tuoi contatti, alle tue foto e a tutti i contenuti multimediali presenti sul tuo dispositivo.
Premi quindi sui pulsanti Continua e Consenti, quando richiesto.

IMMAGINE QUI 5

Se il numero di cellulare che hai appena registrato a WhatsApp Business è stato già utilizzato per l’applicazione WhatsApp, WhatsApp Business ne terrà conto.
Ti verrà infatti chiesto se desideri ripristinare il backup, qualora fosse presente.
Per effettuare quest’operazione, premi sul pulsante Ripristina quando ti verrà chiesto e, una volta ripristinato il backup, premi sul pulsante Avanti per proseguire.



Ci siamo quasi:
la configurazione iniziale di WhatsApp Business è quasi terminata.
L’ultima cosa che devi fare è indicare il nome della tua attività.
Digita, quindi, questa informazione in corrispondenza della schermata Info dell’attività, indica la categoria dell’attività tramite l’apposito menu e premi su OK per proseguire.

Congratulazioni! Hai terminato con successo la configurazione iniziale di WhatsApp Business; adesso non ti resta che attendere l’inizializzazione dell’applicazione per cominciare a utilizzarla.
Se hai scelto di usare il numero che avevi prima in WhatsApp, le tue chat verranno importate automaticamente nell’applicazione.

Che cos’è e come funziona WhatsApp Business

IMMAGINE QUI 6

Una volta che hai effettivamente completato la configurazione del tuo numero di telefono aziendale su WhatsApp Business, potrai accedere alla schermata principale.
Quest’ultima è denominata Chat e il suo funzionamento è identico a WhatsApp.

In questa sezione vedrai infatti tutte le conversazioni che hai in precedenza avviato nell’applicazione WhatsApp.
Se, come ti ho indicato, hai effettuato correttamente il ripristino del backup, le ritroverai in WhatsApp Business.




A livello di messaggistica istantanea, WhatsApp Business funziona esattamente come WhatsApp.
Puoi quindi inviare e ricevere messaggi come hai sempre fatto.
Ciò che però differenzia WhatsApp Business da WhatsApp è la presenza di alcune funzionalità aggiuntive che permettono di semplificare e migliorare l’interazione con i clienti.
Nelle righe che seguono ti spiegherò quali sono queste opzioni, come attivarle e configurarle.

La prima operazione da compiere è accedere alle impostazioni dell’applicazione:
per fare ciò su Android, premi sul pulsante con il simbolo dei tre puntini che è situato in alto a destra e seleziona la voce Impostazioni dal menu che si apre.
Su iPhone, invece, premi la voce Impostazioni che si trova in basso a destra.

Tramite la schermata successiva, fai tap sulla dicitura Impostazioni attività.
Potrai in questo modo personalizzare alcune impostazioni relative al tuo profilo su WhatsApp Business.

IMMAGINE QUI 7

Fai quindi tap sulla voce Profilo che puoi vedere in Impostazioni attività, per modificare tutti i dati che fanno riferimento alla tua attività (tramite la pressione del simbolo della matita situato nell’angolo in alto a destra). Compariranno su schermo diversi campi di testo, tra cui quelli relativi all’indirizzo, alla categoria e alla descrizione della tua attività.
Potrai anche impostare gli orari di apertura, indicare l’indirizzo email e il sito Internet ufficiale della tua azienda.
Una volta che avrai modificato tutti i campi di testo, premi sul pulsante Salva, situato nell’angolo in alto a destra.



Tornando ora alla sezione Impostazioni attività, ti consiglio di fare tap sulle diciture Messaggio d’assenza, Messaggio di benvenuto e Risposte rapide.

Facendo tap sulla dicitura Messaggio d’assenza, potrai impostare un messaggio automatico che verrà inviato alle persone che ti contatteranno tramite WhatsApp Business, quando non sei disponibile. Per attivare il messaggio d’assenza, sposta la levetta da OFF a ON in corrispondenza della dicitura Invia messaggio d’assenza e poi, in corrispondenza della dicitura Messaggio, premi sul pulsante con il simbolo di una matita.
Potrai così personalizzare il messaggio che verrà inviato a coloro che ti scriveranno quando non sei disponibile su WhatsApp Business.

Fai poi tap in corrispondenza della dicitura Orario; potrai scegliere le modalità di invio del messaggio d’assenza.
Apponi quindi il segno di spunta sull’opzione che più preferisci.
Se sceglierai l’opzione Invia sempre, invierai sempre un messaggio automatico non appena le persone ti contatteranno quando non sei online.
Con l’opzione Orario personalizzato potrai scegliere degli orari predefiniti in cui verrà inviato ai tuoi clienti un messaggio automatico.

IMMAGINE QUI 8

Se, invece, hai impostato gli orari di apertura della tua attività, seguendo ciò che ti ho indicato in precedenza, ti consiglio di selezionare la dicitura Al di fuori degli orari di apertura.
In questo modo il messaggio automatico di assenza sarà inviato soltanto al di fuori degli orari di apertura. Per confermare tali opzioni, premi sul pulsante Salva, che puoi trovare in alto a destra.
Ti ricordo che i messaggi d’assenza verranno inviati soltanto quando il telefono sarà connesso a Internet.




Nella sezione Messaggio di benvenuto, sposta la levetta da OFF a ON in corrispondenza della dicitura Invia messaggio di benvenuto.
Potrai inviare alle persone che ti contattano per la prima volta su WhatsApp Business un messaggio di benvenuto.
Il messaggio può essere personalizzato, facendo tap sul pulsante con il simbolo della matita, in corrispondenza della dicitura Messaggio.
Per confermare tali modifiche, premi nuovamente sul pulsante Salva, che si trova in alto a destra.

IMMAGINE QUI 9

Se desideri semplificare e velocizzare i contatti con i tuoi clienti tramite WhatsApp Business, fai, invece, tap sulla dicitura Risposte rapide, che puoi trovare sempre nel menu Impostazioni attività.

Le risposte rapide sono dei collegamenti veloci che ti permettono di inviare un testo personalizzato.
Utilizzando le risposte rapide, potrai creare delle shortcut che ti permetteranno di inviare velocemente un messaggio che scrivi di frequente.

Per esempio, impostando come risposta rapida /grazie, potrai inviare velocemente un messaggio di ringraziamento; oppure attraverso la risposta rapida /contatti potrai indicare gli orari di apertura e di chiusura della tua attività. Quelli che ti ho indicato sono soltanto dei comuni esempi di risposte rapide.
Per personalizzarle e aggiungerne di nuove, fai tap sul pulsante (+) e inserisci una nuova risposta rapida.



Nel campo di testo Messaggio dovrai digitare il messaggio che vuoi inviare, mentre nel campo di testo Collegamento rapido dovrai scrivere la shortcut rapida, dopo il simbolo (/).
Giusto per farti un ultimo esempio, nella mia applicazione di WhatsApp Business ho aggiunto la shortcut /sitoweb per inviare velocemente ai miei contatti il link del mio sito Internet, www..it.

Prima di lasciarti all’utilizzo di WhatsApp Business, voglio segnalarti la possibilità di poter visualizzare i messaggi anche tramite il servizio WhatsApp Web e il client di WhatsApp per Windows e Mac.
La procedura di sincronizzazione dei messaggi di WhatsApp Business è identica a quella che va effettuata per WhatsApp.

Dovrai quindi scaricare il client di WhatsApp dal sito Internet ufficiale o dagli store di Windows 10 e macOS o recarti sul sito del servizio online WhatsApp Web ed effettuare l’accesso scansionando il codice QR.
Se hai bisogno di un aiuto per eseguire questa procedura, leggi la mia guida in cui ti spiego come usare WhatsApp Web.

video divertenti per whatsapp




video divertenti per whatsapp

WhatsApp, su questo ci sono ben pochi dubbi, è il servizio di messaggistica più usato al mondo, nonché lo strumento con il quale tantissime persone hanno deciso di sostituire i cari vecchi SMS.
Ma non è solo un discorso di convenienza economica.
Oltre a consentire lo scambio di messaggi gratis attraverso Internet, WhatsApp offre infatti la possibilità di partecipare a gruppi di discussione e condividere facilmente foto e video con altri utenti.

Scommetto quindi che anche tu fai parte di un gruppo, e magari ti diverti a scambiare immagini e filmati divertenti con i tuoi amici.
Ho indovinato?
Bene, allora lascia che ti consigli alcuni siti dove trovare video divertenti per WhatsApp da scaricare gratis.
Farai rotolare tutti i tuoi contatti dal ridere, posso assicurartelo.

Se la cosa ti interessa prenditi quindi cinque minuti o poco più di tempo libero e concentrarti sulla lettura di questo tutorial.
Nelle righe successive avrai infatti modo di fare la conoscenza di quelli che a mio modesto parare rappresentano i migliori siti Internet mediante i quali riuscire a reperire video divertenti per WhatsApp.
Sono certo che in men che non si dica riuscirai a trovare un mucchio di simpatici filmati.
Che ne dici, Scommettiamo?

Nota: I siti Internet che sto per suggerirti possono essere consultati sia da device mobile che da computer.
Chiaramente, se il tuo obiettivo è quello di trovare video divertenti per WhatsApp, ti suggerisco di accedere ai seguenti siti Web direttamente da smartphone in modo tale da poter condividere i filmati di tuo interesse direttamente e rapidamente con i tuoi amici.

VideoBash

Il primo sito che ti suggerisco di prendere in considerazione per reperire video divertenti per WhatsApp è VideoBash.
Si tratta di un servizio di video sharing alla YouTube che consente di visualizzare e scaricare gratis centinaia di filmati.



IMMAGINE QUI 1

Nella sua sezione denominata Funny ci sono video buffi di ogni genere:
scherzi, sequenze divertenti aventi come protagonisti animali, spot televisivi e così via.
È possibile ordinarli in base alla data di pubblicazione selezionando la voce Most recent dal menu in alto a sinistra oppure in base al numero delle visualizzazioni scegliendo l’opzione Most viewed sempre dal medesimo menu a tendina.
I video possono inoltre essere ordinati in base ai voti degli utenti selezionando la voce Top rated dal menu.
Per visualizzarli i video – praticamente inutile dirlo – basta selezionare la loro miniatura e premere sul pulsante play.

Per accedere alla sezione del sito Internet di VideoBash dedicata ai video divertenti per WhatsApp ti basta fare clic qui.

BastardiDentro

Un altro sito Internet tramite il quale è possibile reperire video divertenti per WhatsApp che ti suggerisco di prendere in seria considerazione è BastardiDentro.
Qualora, stranamente, non ne avessi mai sentito parlare sappi che si tratta di un noto sito italiano che ospita barzellette, foto, giochi e filmati esilaranti, tutti caratterizzati da un’adorabile vena politicamente scorretta.

IMMAGINE QUI 2




Nella sezione del sito Internet dedicata ai video trovi numerosi filmati, la maggior parte a sfondo satirico.
Per visualizzarli ti basta premere sulle loro miniature.

Per accedere alla sezione del sito Internet di BastardiDentro dedicata ai video divertenti per WhatsApp ti basta fare clic qui.

Cracked

I siti mediante cui reperire video divertenti per WhatsApp che ti ho già proposto non hanno saputo attirare in maniera particolare la tua attenzione?
No?
Beh, allora ti suggerisco di dare un’occhiata a Cracked.
Si tratta di un popolarissimo sito made in USA con foto e filmati di altissima qualità.

IMMAGINE QUI 3

Fra i numerosi video disponibili non mancano parodie di serie TV famose (es.
se “True Detective” fosse “Un poliziotto alle elementari”), filmati di satira su eventi di cronaca e avvenimenti sportivi, spot TV e altro ancora.
Per avviarne la riproduzione dei video di tuo interesse – ormai lo sai – basta selezionare le loro anteprime.



Per accedere alla sezione del sito Internet di Cracked dedicata ai video divertenti per WhatsApp ti basta fare clic qui.

9GAG

Un ulteriore ottimo sito Internet che raccoglie un mucchio di video divertenti per WhatsApp è 9GAG.
Trattasi di un portale in lingue inglese che può essere ritenuto a pieno titolo come uno dei siti umoristici più famosi del mondo.

IMMAGINE QUI 4

Questo popolare sito Internet raccoglie infatti filmati ispirati a serie TV, cartoni animati, segnala spot pubblicitari divertenti e molto altro ancora. Anche in questo caso, per riprodurre i filmati di interesse è sufficiente selezionarne l’anteprima.

Per accedere alla sezione del sito Internet di 9GAG dedicata ai video divertenti per WhatsApp ti basta fare clic qui.




Reddit

In ultima battuta voglio suggerirti di dare uno sguardo a Reddit.
Nel caso in cui non ne avessi mai sentito parlare, sappi che si tratta di un famosissimo sito di social news all’interno del quale gli utenti possono postare le notizie più interessanti o curiose che hanno trovato in Rete.

IMMAGINE QUI 5

Da qualche tempo, è disponibile anche una sezione denominata Funniest Videos all’interno della quale vengono raccolti i video più divertenti del Web, da YouTube ma non solo.
I filmati possono essere ordinati per popolarità oppure è possibile scegliere di visualizzare prima quelli nuovi, quelli in crescita oppure quelli più discussi.
Per visualizzare uno specifico filmato non devi far altro che cliccare sul suo titolo.

Per accedere alla sezione del sito Internet di Reddit dedicata ai video divertenti per WhatsApp ti basta fare clic qui.

Condividere video divertenti per WhatsApp

A questo punto, dopo aver individuato uno o più video divertenti per WhatsApp, ti starai senz’altro chiedendo come fare per poter condividere il tutto con i tuoi amici in chat.
A questo proposito ci tengo a farti presente che in base a quelle che sono le tue esigenze puoi riuscire nel tuo intendo in due differenti modi.
Una prima modalità prevede il download del filmato sul tuo cellulare e la successiva condivisione, una seconda modalità è invece quella che prevede la copia del link del video e la successiva consone di quest’ultimo.
Nel primo caso la riproduzione del video potrà essere avviata dal contatto con cui hai scelto di condividere il tutto direttamente nell’app WhatsApp, nel secondo caso la riproduzione avverrà nel browser Web o tramite l’eventuale applicazione di riferimento adibita alla riproduzione dei filmati.
La scelta di quale soluzione adottare spetta, chiaramente, a te.



Se ti interessa capire come fare per condividere video divertenti per WhatsApp effettuando prima il download del filmato o dei filmati di interesse puoi procedere nel seguente modo.

Se utilizzi uno smartphone Android per scaricare i vide divertenti per WhatsApp dai siti Internet che ti ho appena segnalato puoi rivolgerti a Chrome.
Più precisamente, devi mantenere premuto il dito per qualche secondo sul filmato da scaricare e selezionare la voce Salva il video dal menu che si apre.
Se non si apre nessun menu, avvia prima la riproduzione del video e poi ripeti l’operazione appena che ti ho appena illustrato.

Dopo aver scaricato i video, per allegarli ai messaggi di WhatsApp devi prima importarli nella sezione Galleria di Android.
Per compiere quest’operazione, apri la app Download dalla schermata con le applicazioni installate sul telefono, seleziona il video da spedire agli amici e scegli di aprirlo tramite Video Player.

A questo punto, non ti resta che aprire WhatsApp, selezionare la conversazione in cui condividere il filmato e premere prima sull’icona della graffetta che si trova in alto a destra e poi sull’icona Galleria.
Nella schermata che si apre, scegli la scheda Video e fai tap sulla miniatura del filmato da allegare al tuo messaggio.

Se invece utilizzi un iPhone puoi effettuare il download del video e puoi effettuarne l’esportazione nel rullino fotografico del dispositivo ricorrendo all’uso di apposite applicazioni che trovi dando uno sguardo alla mia guida su come scaricare video su iPhone o che puoi reperire facilmente su App Store digitando i termini video downloader nella barra di ricerca dello stesso.




Una volta effettuato il download del filmato divertente, apri WhatsApp, seleziona la conversazione in cui condividere il video, fai tap sul pulsante a forma di freccia rivolta verso l’alto che risulta collocato nella parte in basso a sinistra della schermata che ti viene mostrata, scegli la voce Libreria Foto/Video, seleziona il filmato dal rullino dell’iPhone e poi premi sulla voce Invia collocata in alto a destra.

IMMAGINE QUI 6

Preferisci condividere video divertenti per WhatsApp inviandone solo ed esclusivamente il link ad un tuo contatto?
Si?
Bene, allora in tal caso devi innanzitutto risalire all’indirizzo del filmato che ti interessa.
Per fare ciò ti basta selezionare l’URL presente nella barra degli indirizzi e fare tap sulla voce per effettuare la copia del collegamento.

Dopo aver copiato il collegamento, apri l’app WhatsApp sul tuo smartphone, seleziona la conversazione in corso con il contatto con cui desideri condividere il filmato, premi sul campo adibito alla scrittura, premi nuovamente in modo tale da far apparire i comandi per gestire la clipboard e poi fai tap su Incolla.
Fatto ciò, il link del video divertente verrà copiato nel campo di WhatsApp che solitamente utilizzi per digitare il testo e potrai condividerlo all’istante con il tuo amico o la tua amica facendo tap sulla voce Invia collocata sulla destra.
Più semplice di così?

IMMAGINE QUI 7



Per concludere, ti segnalo che puoi anche “girare”, quindi inoltrare, dei video che hai ricevuto su WhatsApp verso altri utenti o gruppi.
L’operazione è semplicissima da portare a termine:
una volta individuato il filmato da inoltrare, occorre tenere premuto il dito premuto sulla sua anteprima per un paio di secondi e premere sul pulsante di condivisione che compare sullo schermo.

Nel caso in cui ti servisse, puoi trovare maggiori informazioni a riguardo e nuovi dettagli relativi alla condivisione dei video da YouTube a WhatsApp nel mio tutorial su come inoltrare un video su WhatsApp.

sfondi whatsapp




sfondi whatsapp

Grazie all’acquisto di uno smartphone, hai finalmente potuto utilizzare anche tu WhatsApp, l’applicazione di messaggistica più famosa al mondo.
A dispetto di ciò che credevi, hai trovato il funzionamento dell’applicazione estremamente intuitivo; tuttavia ti sei reso conto di avere dei dubbi su alcune funzionalità minori che non hai ancora avuto modo di approfondire, come per esempio la personalizzazione dello sfondo delle chat.

Beh, sono lieto di dirtelo:
se stai cercando istruzioni su come cambiare lo sfondo di WhatsApp e/o vai alla ricerca di consigli su dove trovare i wallpaper da utilizzare per abbellire le tue conversazioni, sei capitato nel tutorial giusto e al momento giusto! In questa guida, infatti, potrai trovare le istruzioni su come personalizzare la chat di WhatsApp agendo da tutte le piattaforme su cui l’app è disponibile, oltre ad alcuni consigli su quelli che sono i migliori siti che permettono di scaricare sfondi per WhatsApp a costo zero.

Se l’argomento t’interessa, non devi far altro che prenderti cinque minuti di tempo libero, metterti seduto comodo e leggere con attenzione il tutorial che sto per proporti; ti assicuro che cambiare sfondo su WhatsApp è un’operazione facilissima, adatta anche ai meno esperti di tecnologia, come te.
Detto ciò, sei pronto per iniziare?
Sì?
Benissimo! A me non resta altro che augurarti una buona lettura e un buon divertimento!

Indice

  • Cambiare lo sfondo di WhatsApp su Android
  • Cambiare lo sfondo di WhatsApp su iPhone
  • Cambiare lo sfondo di WhatsApp su PC
  • Dove scaricare sfondi per WhatsApp

Cambiare lo sfondo di WhatsApp su Android

IMMAGINE QUI 1

Se vuoi cambiare lo sfondo di WhatsApp e sei in possesso di uno smartphone Android, avvia l’applicazione premendo sulla sua icona presenta nella home screen o nel drawer (la sezione che mostra l’elenco di tutte le app installate) del dispositivo; dopodiché premi sul pulsante con il simbolo (…) collocato in alto a destra e seleziona la voce Impostazioni nel menu contestuale che visualizzi.
A questo punto, premi sulla voce Chat, fai tap sulla voce Sfondo e seleziona una delle opzioni disponibili di cui sto per parlarti.



  • Galleria – premendo su quest’opzione, puoi selezionare come immagine di sfondo una foto presente all’interno della galleria multimediale predefinita di Android (app Galleria) o da qualsiasi altra app multimediale installata sul telefono (per esempio Foto).
    A tal proposito, puoi cambiare la sorgente di visualizzazione dei contenuti multimediali premendo sull’icona (…).
    Fatto ciò, per cambiare sfondo su WhatsApp seleziona l’immagine tra quelle presenti a schermo e regolane il posizionamento tramite l’uso di gesture (per esempio, pizzica lo schermo per ridimensionare l’immagine o trascinala per regolarne la posizione).
    Per confermare il cambio dello sfondo, premi sulla voce Imposta.
  • Libreria Sfondi – quest’opzione fa riferimento alla possibilità di scaricare gratuitamente, tramite il Play Store, un pacchetto di sfondi rilasciato ufficialmente da WhatsApp.
    Per effettuare quest’operazione, premi sulla voce Libreria Sfondi e poi premi, in sequenza, sui pulsanti OK e Installa.
    Dopodiché, a scaricamento completato, premi il tasto Indietro dello smartphone (il simbolo di una freccia verso sinistra), in modo da assicurarti di trovarti nel menu Impostazioni > Chat > Sfondo > Libreria sfondi e scegli il wallpaper che ti piace di più.
    Una volta selezionato lo sfondo di tuo interesse, premi sul pulsante Imposta per applicarlo.
  • Predefinito – è l’opzione che permette di eliminare tutte le personalizzazioni legate allo sfondo di WhatsApp e di ripristinare il wallpaper predefinito dell’applicazione.
  • Colori a tinta unita – selezionando quest’opzione, è possibile visualizzare un elenco di sfondi caratterizzati da un unico colore.
    Per applicare uno di questi temi come sfondo per le chat di WhatsApp fai tap su quello che esteticamente preferisci e premi sul pulsante Imposta.
  • Nessuno sfondo – scegliendo quest’opzione, vengono eliminate le personalizzazioni legate allo sfondo di WhatsApp e non viene applicato alcun tipo di sfondo.

Cambiare lo sfondo di WhatsApp su iPhone

IMMAGINE QUI 2

Gli sfondi per WhatsApp sono già inclusi “di serie” su iPhone e questo significa che non bisogna scaricarli separatamente come avviene su Android.
Detto ciò, se vuoi vedere quali sono quelli disponibili, avvia l’app di messaggistica premendo sulla sua icona situata in home screen, premi sul pulsante Impostazioni che si trova in basso a destra e seleziona prima la voce Chat e poi quella Sfondo chat dal menu visualizzato.

Anche in questo caso, hai diverse opzioni a disposizione per cambiare lo sfondo delle chat di WhatsApp:
vado a elencartele e illustrartele tutte dettagliatamente, nelle righe che seguono.

  • Libreria sfondi – quest’opzione permette di cambiare lo sfondo di WhatsApp, selezionando una delle immagini disponibili in maniera predefinita.
    Pigia, quindi, su quest’opzione e cerca, tra gli sfondi disponibili, quella che desideri impostare.
    Una volta individuata, premi sulla sua miniatura e poi scegli se vuoi che l’immagine di sfondo nella chat venga visualizzata in maniera statica (Statico) o se questa sia dotata dello stesso effetto di movimento della home screen di iOS (Prospettiva).
    Per impostare l’immagine selezionata premi sul pulsante Imposta.
  • Colori a tinta unita – selezionando questa voce di menu, puoi cambiare lo sfondo delle chat di WhatsApp impostando uno sfondo caratterizzato da un colore a tinta unita.
    Una volta fatto tap su quest’opzione, premi sul colore che preferisci e fai tap sulla voce Imposta.
  • Foto – anche su iPhone puoi applicare delle immagini personalizzate come sfondo per le chat di WhatsApp.
    Selezionando questa voce, puoi quindi scegliere un’immagine presente all’interno dell’app Foto di iOS.
    Per selezionarla e applicare le modifiche fai tap su di essa e poi premi sul pulsante Imposta.
  • Reimposta sfondo – è l’opzione che serve per cancellare tutte le modifiche apportate e reimpostare lo sfondo predefinito delle chat di WhatsApp.
    Per effettuare quest’operazione, premi per due volte consecutive sulla dicitura Reimposta sfondo.

Cambiare lo sfondo di WhatsApp su PC

IMMAGINE QUI 3

Anche se in maniera più limitata rispetto all’app di WhatsApp per Android e iOS, anche tramite l’applicazione desktop di WhatsApp o la piattaforma WhatsApp Web puoi cambiare lo sfondo delle tue chat.




In questo caso, però, devi sapere che le modifiche apportate allo sfondo non sono automaticamente applicate all’applicazione per Android e iOS; di conseguenza puoi cambiare gli sfondi tra le varie piattaforme separatamente.

Detto ciò, come prima cosa, accedi a WhatsApp Web tramite il suo sito Internet ufficiale o tramite il client desktop per Windows o macOS (le procedure da effettuare sono esattamente identiche in quanto l’app di WhatsApp per desktop non è altro che un client che serve per accedere a WhatsApp Web), dopodiché premi sull’icona con il simbolo (…) che visualizzi in alto e nel menu contestuale, clicca sulle voci Impostazioni > Sfondo chat.

In questo modo puoi vedere a schermo alcuni sfondi a tinta unita:
per applicarne uno come immagine di sfondo per le chat di WhatsApp, ti basta fare clic su di esso.
Tornando nella schermata principale e visualizzando una conversazione potrai vedere le modifiche apportate automaticamente.

Dove scaricare sfondi per WhatsApp

Se vuoi scaricare altri sfondi per WhatsApp consiglio di fare un salto sul sito Web Mobileswall:
si tratta di un ottimo portale Web gratuito che offre centinaia di bellissimi wallpaper ottimizzati per l’uso su smartphone.

A tal proposito, ti faccio presente che puoi visitarlo direttamente da browser per smartphone Android o iOS, in modo da scaricare in un batter d’occhio le immagini che ti piacciono di più e applicarle alle chat di WhatsApp, seguendo le procedure che ti ho indicato nei capitoli precedenti dedicati ad Android e iOS.



Per scaricare uno sfondo da Mobileswall, collegati alla sua home page e, come prima cosa, premi sul pulsante con il simbolo () collocato in alto a destra.
Successivamente, seleziona una delle categorie disponibili nella barra laterale di sinistra (per esempio Abstract per gli sfondi astratti o Nature per i wallpaper dedicati alla natura) e poi premi sulla miniatura dell’immagine che intendi scaricare sullo smartphone.

IMMAGINE QUI 4

A questo punto, premi il pulsante Download Now che vedi in basso e procedi con il salvataggio dello sfondo; per farlo, tieni premuto per qualche secondo il dito su di esso e premi sulla voce Scarica immagine (Android)/Salva immagine (iOS) del menu contestuale.

In alternativa, un altro sito molto famoso, conosciuto per la possibilità di scaricare sfondi e suonerie per cellulari, che ti consiglio di visitare è Zedge, il quale è disponibile anche sotto forma di app per Android e iOS.
Se, però, intendi agire da browser per scaricare un wallpaper da Zedge, collegati alla sua home page e clicca prima sul pulsante Browse Now che vedi a schermo, per navigare direttamente con il tuo smartphone.

Una volta visualizzata la schermata principale di Zedge, fai tap sul pulsante Wallpapers che si trova nella barra dei menu in alto; dopodiché inizia a sfogliare gli sfondi disponibili sul sito.




Hai individuato uno sfondo che ti piace e vorresti scaricarlo?
Fai tap sulla sua immagine di anteprima e poi tieni premuto il dito su di esso, in modo da avviarne lo scaricamento tramite la relativa voce visualizzata nel menu contestuale (Scarica immagine su Android) o Salva immagine su iOS).

IMMAGINE QUI 5

Anche il popolarissimo social network fotografico Pinterest può rivelarsi utile per la ricerca di nuovi sfondi per le chat di WhatsApp.
In questo caso, però, per poter consultare i contenuti presenti al suo interno, è necessario effettuare la registrazione di un account.

Effettuata questa procedura (fai riferimento al mio tutorial su come funziona Pinterest, in caso avessi bisogno di una mano), ti consiglio di digitare termini come WhatsApp wallpapers, WhatsApp backgrounds o semplicemente WhatsApp sfondi per vedere, tra i risultati di ricerca, centinaia di immagini ottimizzate per l’utilizzo nell’app di messaggistica istantanea più famosa al mondo.

In conclusione, ti invito a leggere anche il mio tutorial dedicato ai siti Internet più utili per scaricare sfondi per cellulari:
all’interno della guida menzionata potrai trovare svariati altri suggerimenti – come per esempio il sito iLikeWallpaper pensato per iOS o quello denominato Android Wallpape.rs – dedicato ai device Android, su quelli che sono i siti Web da consultare per scaricare sfondi per smartphone (ovviamente questi possono essere applicati anche alle chat di WhatsApp) in maniera totalmente gratuita.



scaricare whatsapp su ipad




scaricare whatsapp su ipad

Si stenta a crederlo ma WhatsApp non è ancora disponibile per iPad:
provando a cercare il celebre servizio di messaggistica che ogni mese serve circa 600 milioni di utenti in tutto il mondo sull’App Store, quest’ultimo non risulta installabile.
Non compare nemmeno fra i risultati della ricerca!

Per fortuna, però, chi possiede un iPhone con su installato WhatsApp e un iPad su cui è disposto a effettuare il jailbreak può bypassare il problema con un metodo fai-da-te un po’ macchinoso ma non particolarmente complesso da portare a termine.

Se anche tu muori dalla voglia di scaricare WhatsApp su iPad, non devi far altro che prenderti qualche minuto di tempo libero e seguire attentamente il tutorial che sto per proporti.
Ribadisco:
la procedura è un po’ lunga ma non occorrono conoscenze particolari per completarla con successo.
Allora, sei pronto?

Il primo passo che devi compiere è sbloccare il tuo iPad attraverso la pratica del jailbreak.
Lo so, detta così sembra una cosa complicatissima ma invece ti assicuro che è un gioco da ragazzi.
L’importante è sapere quali programmi usare.

La procedura è quasi a rischio zero, non richiede la cancellazione di alcuna app o alcun file dal tablet, ma per sicurezza ti consiglio di fare un backup dell’iPad tramite iTunes seguendo le indicazioni della mia guida sull’argomento.



Una volta effettuato il backup di dati e app puoi procedere con il jailbreak.
Come?
Se utilizzi un iPad con iOS 7.1 o successivi (fino a iOS 7.1.2) devi scaricare l’applicazione gratuita Pangu collegandoti a questo sito Web e cliccando sul pulsante Windows.
Se invece non hai ancora aggiornato a iOS 7.1.x provvedi subito a effettuare l’upgrade seguendo le indicazioni che trovi nella mia guida su come aggiornare iPad, è facilissimo!

A download completato, apri il pacchetto d’installazione di Pangu (Pangu_Setup.exe) e clicca prima su e Accept due volte consecutive e poi sempre su Decline per evitare l’installazione di toolbar e programmi promozionali.

Alla comparsa della finestra principale di Pangu, collega l’iPad al PC e quando il dispositivo viene riconosciuto dall’applicazione (cioè quando vedi comparire il suo nome in Pangu) clicca sul pulsante Jailbreak.

Aspetta qualche secondo e quando sullo schermo del computer compare la dicitura Adjust the system date cambia la data dell’iPad impostandola sul 2 giugno 2014.
Se non sai come si fa, basta andare in Impostazioni > Generali > Data e ora e disattivare l’opzione Automatiche.
Al termine dell’operazione partirà automaticamente la copia dei file del jailbreak sull’iPad.

Dopo qualche secondo, sullo schermo del PC verrà visualizzata la dicitura Please tap the ‘Pangu‘ icon on your device to continue.
Questo significa che devi premere sull’icona di Pangu comparsa nella home screen dell’iPad e attendere che il dispositivo si riavvii.




Al riavvio del tablet, sblocca quest’ultimo e attendi che venga ultimata la procedura di jailbreak.
Se tutto andrà per il verso giusto sulla home screen di iOS comparirà l’icona di Cydia, l’app store alternativo con i “tweak” e le applicazioni che sfruttano il jailbreak.
Sullo schermo del computer, invece, verrà visualizzata la dicitura Done.

Nota:
Pangu è disponibile anche per Mac OS X, il procedimento da seguire sul sistema operativo di casa Apple è praticamente identico a quello appena visto insieme per Windows.

IMMAGINE QUI 1

Ora è giunto il momento di installare sul tuo iPad il tweak WhatsPad.
Si tratta di una piccola app gratuita che abilita l’installazione di WhatsApp sul tablet di casa Apple, puoi trovarla molto facilmente aprendo Cydia e digitando il suo nome nella sezione Cerca dello store.

Dopo aver avviato la ricerca, seleziona il nome di WhatsPad e premi prima sul pulsante Installa (collocato in alto a destra) e poi su Conferma e Riavvia la Springboard per completare l’operazione.
Non vedrai comparire alcuna icona in home screen:
è normale, non ti preoccupare.



IMMAGINE QUI 2

Per scaricare WhatsApp su iPad devi copiare la app presente sul tuo iPhone (o meglio nei file di backup dell’iPhone che si trovano sul PC) e trasferirla sul tablet.
Per compiere quest’operazione hai bisogno di iFunBox, una pratica applicazione gratuita per Windows e Mac OS X che permette di accedere al contenuto dei dispositivi iOS e installare applicazioni su questi ultimi in maniera “forzata”.

Dopo averlo scaricato sul tuo computer cliccando prima sul pulsante Download for Windows presente nel suo sito ufficiale e poi sul primo link .zip, apri l’archivio che lo contiene (es. ifunbox.zip) ed estraine il contenuto in una cartella qualsiasi.

Adesso recati nella cartella dove sono conservati i backup di iTunes:
C:\Utenti\tuo nome\Musica\iTunes Music\Mobile Applications su Windows e /Volumes/Macintosh HD/Users/nome utente/Music/Mobile Applications su Mac e copia sul desktop il file WhatsApp x.x.x.ipa contenuto in quest’ultima (è il pacchetto d’installazione di WhatsApp per iOS).

Collega quindi l’iPad al computer, avvia iFunBox e clicca sul pulsante Install app presente nella toolbar dell’applicazione.
Dopodiché seleziona il pacchetto ipa di WhatsApp e attendi qualche istante affinché la app venga trasferita sul tablet.




IMMAGINE QUI 3

Se non ci sono stati intoppi dovresti essere riuscito a installare WhatsApp su iPad, l’applicazione però va configurata proprio come succede quando la si installa per la prima volta su uno smartphone.

Avvia quindi WhatsApp, digita il numero di telefono del tuo iPhone (o di un altro cellulare che hai a disposizione) e premi prima sul pulsante Fine collocato in alto a destra e poi su .
Successivamente immetti il codice di conferma che ti è arrivato sul telefono e premi il bottone Fine per completare l’attivazione della app.

IMMAGINE QUI 4

A questo punto, se hai inserito il numero del tuo iPhone, ti viene chiesto se vuoi ripristinare la cronologia della chat da iCloud in modo da avere tutte le conversazioni in corso sul telefonino anche sul tablet.
Dopodiché devi scegliere il nome e la foto da visualizzare in chat e il gioco è fatto, hai WhatsApp sull’iPad!



Ah, quasi dimenticavo:
ricordati di non aggiornare iOS se prima non sei sicuro che la nuova versione sia sbloccabile tramite jailbreak.
Passando a un sistema operativo non sbloccabile, infatti, non potrai ripetere l’installazione di WhatsApp e quindi non avrai la possibilità di usare l’applicazione sul tuo tablet (quella esistente verrà cancellata durante l’aggiornamento).

problemi con whatsapp




problemi con whatsapp

In seguito all’ultimo aggiornamento dell’applicazione di WhatsApp, stai riscontrando diversi problemi con la nota app di messaggistica istantanea.
Per te è un vero dramma stare senza quest’app di messaggistica, specialmente dal momento che la usi per restare in contatto con i tuoi amici.
Proprio per questo motivo, ti sei subito precipitato su Internet per capire se questo intoppo fosse un tuo problema o se fosse legato ad un malfunzionamento generale del servizio.

Navigando sul Web non sei però riuscito a trovare una soluzione chiara al tuo problema e così hai fatto clic su questo mio articolo, sperando nel mio aiuto.
Se questa è la prima volta che leggi un tutorial del mio sito Web, .it, sappi che sono ben lieto di aiutarti.
Nelle guide che scrivo cerco sempre di aiutare i miei lettori nella risoluzione dei loro problemi informatici e/o tecnologici, spiegando loro come fare chiarezza, in maniera chiara, esaustiva e precisa.

In questa guida, quindi, troverai una risoluzione ai più comuni problemi con WhatsApp.
Potrai così capire come rimediare, nel caso in cui il mal funzionamento dell’applicazione dipenda da un problema relativo all’applicazione o al dispositivo da te in uso.
Ti spiegherò inoltre in maniera molto semplice come verificare lo stato del servizio di WhatsApp.
Infine, in caso lo necessitassi, dedicherò del tempo per parlarti di come contattare il team di assistenza dell’applicazione.
Quest’ultima è una soluzione da usare come ultima risorsa, nel caso in cui, anche leggendo questa mia guida, non riuscissi a trovare una soluzione per il tuo problema con WhatsApp.
Tutto chiaro?
Sì?
Benissimo! Ti auguro una buona lettura!

Verifica la tua connessione Internet

IMMAGINE QUI 1

Se hai problemi con WhatsApp, prima di disperarti, la prima cosa che ti consiglio di fare è quella di verificare la tua connessione a Internet:
magari il problema è più semplice di quanto pensi.



Non dimenticarti che WhatsApp è un’applicazione di messaggistica che sfrutta Internet per ogni attività che è possibile fare con essa.
Se devi mandare un messaggio ad un tuo amico, ad esempio, potrai scriverlo anche senza connessione a Internet ma il messaggio non sarà recapitato fino a che non tornerai online.

La stessa cosa avviene per quanto riguarda l’invio di immagini e/o video, oppure più in linea generale, con l’invio di file tramite WhatsApp.
Insomma, la connessione a Internet è indispensabile per un corretto utilizzo dell’applicazione di messaggistica.

Ad ogni modo, verificare la presenza della connessione a Internet, sul proprio dispositivo Android e/o iOS, è un gioco da ragazzi.
Inoltre è sicuramente la prima verifica da effettuare, in caso di problemi con WhatsApp (o con qualsiasi altra applicazione che richiede l’accesso a Internet).

Per verificare la qualità della tua connessione a Internet in Wi-Fi, su di uno smartphone iOS, in maniera autonoma, dando una rapida occhiata al display del tuo dispositivo Apple.
Hai presente che, nella parte superiore del display, vi è il nome del tuo operatore di telefonia mobile (per esempio Wind, Vodafone, TIM o 3)?
Di fianco puoi trovare il simbolo del Wi-Fi, se questo è attivo.

Il numero di tacche presenti sul simbolo del Wi-Fi è determinante per stabilire la qualità della tua connessione a Internet.
Maggiore è il segnale, migliore sarà la tua connessione; al contrario, con un segnale scarso, potresti avere una connessione a Internet limitata.




Sei fuori casa e stavi utilizzando WhatsApp tramite la connessione dati a pacchetto del tuo dispositivo?
Se le cose stanno così allora, in corrispondenza del nome del tuo operatore di telefonia mobile, dovresti visualizzare l’icona 3G/4G.

La connessione dati a pacchetto dipende dal gestore di telefonia mobile e dalla ricezione dello stesso.
Se in questo momento ti trovi in un posto dove il cellulare non prende (o prende male) e riscontri problemi legati al funzionamento di WhatsApp, il mal funzionamento potrebbe essere legato alla momentanea lentezza della tua connessione a Internet.

Riscontri dei problemi nel verificare la qualità della tua connessione a Internet e non sei sicuro che sia attiva?
Puoi fare una verifica finale tramite le impostazioni del tuo dispositivo, provando a disattivare e riattivare il Wi-Fi oppure la connessione dati a pacchetto.
Ti spiego subito come fare.

Su Android, apri l’app Impostazioni (simbolo di un ingranaggio) e individua la sezione Wireless e Reti, per poi fare caso alla voce Wi-Fi.
È presente la dicitura Disattivata?
In questo caso allora, fai tap su di essa e poi sposta la levetta da OFF a ON per collegarti al WI-Fi di casa.

Per attivare la connessione dati a pacchetto fai invece tap sulla voce Utilizzo Dati che puoi vedere nell’app Impostazioni di Android.
Alla voce Rete dati sposta la levetta da OFF a ON per attivare la connessione a Internet.



Se stai utilizzando il tuo smartphone iOS, devi invece aprire l’app Impostazioni (simbolo di un ingranaggio) per poi recarti alla voce Wi-Fi.
Se compare la dicitura No, allora vuol dire che non sei connesso a Internet tramite Wi-Fi.
Per riattivare il Wi-Fi, fai tap sulla voce Wi-Fi e sposta la levetta da OFF a ON.
In questo modo potrai collegarti al router di casa.

Anche su iOS puoi eventualmente attivare la connessione dati a pacchetto, per utilizzare WhatsApp anche quando sei fuori casa.
Per farlo, vai all’app Impostazioni e poi alla voce Cellulare.
Nel caso in cui in corrispondenza di quest’ultima sia presente la voce No, allora fai tap su di essa e sposta la levetta da OFF a ON per attivare i dati a pacchetto.

Una volta che avrai eseguito questo passaggio, ti consiglio di effettuare una verifica finale:
apri il browser che utilizzi per navigare su Internet dal tuo smarphone Android o iOS (per esempio Chrome o Safari) e poi digita www..it.
Riesci a navigare su Internet?
Se la risposta è affermativa, allora non vi sono problemi con la tua connessione a Internet.

Rimuovi e installa nuovamente l’app di WhatsApp

IMMAGINE QUI 2

Continui a riscontrare dei problemi nell’utilizzo di WhatsApp e pensi sia un problema legato alla tua applicazione?
Può darsi.
A volte capita che, nel corso di un’installazione, l’applicazione non si sia aggiornata in maniera corretta e che alcuni file al suo interno si siano corrotti.
È un problema raro, ma può capitare.




Per risolvere ti basterà disinstallare e poi reinstallare l’applicazione dal tuo dispositivo, per poter eseguire così un’installazione “pulita”.

Se il malfunzionamento è legato all’applicazione in sé, dovresti riuscire a risolvere eseguendo la procedura che ti indico qui di seguito.

Per disinstallare WhatsApp su Android, tieni premuto sull’icona dell’app che vedi nella schermata principale del tuo dispositivo.
Da questo punto in poi, la procedura potrebbe cambiare a seconda del modello e della versione del sistema operativo Android da te in uso.

Genericamente parlando, su Android, per disinstallare un’applicazione dovresti tenere premuto il dito sulla sua icona e poi fare tap sul pulsante X, sulla voce Disinstalla oppure sulla voce Elimina.
Nel modello di smartphone Android da me utilizzato per la realizzazione di questa guida, per disinstallare un’app ti basterà tenere premuto sulla sua icona e poi trascinare l’icona di quest’ultima fino alla voce Disinstalla.

Su iOS, invece, per disinstallare WhatsApp devi tenere premuto il dito sull’icona dell’applicazione presente nella schermata principale (o in una cartella).
Premi poi sul pulsante X e poi sulla voce Elimina.



Una volta che avrai rimosso l’app di WhatsApp dovrai installarla nuovamente.
Su Android, puoi scaricare l’app tramite il PlayStore.
Cerca l’applicazione di messaggistica nel motore di ricerca e poi installa nuovamente, premendo sul pulsante Installa/Accetto.

Per installare nuovamente l’applicazione di WhatsApp su iOS, dovrai invece individuare l’app all’interno di App Store e poi fare tap sulla sua icona.
Per installarla, premi sul pulsante Ottieni/Installa.

Tutto fatto?
Benissimo! Ti consiglio di provare ad avviare WhatsApp.
Se era un problema legato all’applicazione, il malfunzionamento dovrebbe essersi risolto.

Verifica lo stato dei server di WhatsApp

IMMAGINE QUI 3

A differenza di altre applicazioni e/o servizi Web, WhatsApp non dispone di un sito ufficiale dove poter verificare lo stato e il funzionamento dei suoi server.




Per poter valutare se un problema legato al malfunzionamento dell’applicazione di messaggistica è legato a un disservizio tecnico della società, bisogna ricorrere a siti Web non ufficiali.

Tra questi vi è sicuramente degno di nota il sito Web http://downdetector.com/che si pone l’obiettivo di raccogliere le segnalazioni degli utenti riguardo al malfunzionamento di diversi e popolari servizi Web e/o applicazioni.

Recandoti quindi all’apposita pagina Web del servizio relativa alle segnalazioni di WhatsApp, potrai valutare in autonomia se vi sono problemi legati al funzionamento dei server di WhatsApp.

In alternativa, ti consiglio di verificare lo stato dei server di WhatsApp anche tramite Twitter.
Questa volta si tratta di un canale più ufficiale, dal momento che seguendo il profilo Twitter ufficiale WhatsApp Status, potrai valutare se vi sono in corso delle manutenzioni alla piattaforma.

Inoltre, sempre su Twitter, ti consiglio di tenere d’occhio l’hashtag #WhatsAppDown.
Tieni infatti presente che, non appena vi è un problema con l’applicazione, gli utenti del social network da 140 caratteri si precipitano a segnalarlo attraverso l’hashtag da me indicato.



Risoluzione di problemi frequenti e contatto del supporto tecnico

IMMAGINE QUI 4

Riscontri ancora problemi con WhatsApp, nonostante le indicazioni che ti ho fornito in questa mia guida?
Non disperare! Ti consiglio allora di dare un’occhiata alle FAQ ufficiali di WhatsApp dove potrai trovare diverse risposte per la risoluzione di altri problemi comuni.
Si tratta di una sezione completamente dedicata al servizio clienti e l’elenco delle domande frequenti a cui puoi trovare una risposta è abbastanza esaustivo.

Come soluzione finale, per altri problemi di natura tecnica che non rientrano nelle indicazioni da me fornite, puoi provare a contattare il servizio assistenza clienti.
Dovrai infatti mandare un’email all’indirizzo help@support.whatsapp.com e indicare in maniera più esaustiva possibile la natura del disservizio che stai riscontrando.

pagamento whatsapp




pagamento whatsapp

WhatsApp Messenger ha rivoluzionato il modo in cui comunichiamo con i nostri amici.
La possibilità di inviare messaggi gratis via Internet ha fatto diminuire drasticamente l’utilizzo degli SMS tradizionali ed ora sono in pochi a voler tornare indietro.
Scommetto che anche tu sei fra questi!

A tal proposito, voglio ricordarti che dopo il primo anno di utilizzo (che è totalmente gratuito) WhatsApp richiede la sottoscrizione di un abbonamento che, seppure a una cifra irrisoria (appena 0,89 euro), va pagato.
Sai come si fa?
No?
Nessun problema.
Eccoti tutte le istruzioni che ti servono per effettuare il pagamento WhatsApp su Android, iPhone e altre piattaforme software.
Seguile con attenzione e potrai continuare a utilizzare la app senza pensieri per altri 12 mesi, o anche di più.
Ci vogliono pochissimi istanti e la transazione è sicura, non ti preoccupare.

AGGIORNAMENTO: questo tutorial non è più attuale.
A gennaio 2016 WhatsApp è diventato gratis, per sempre e su tutte le piattaforme.
Questo significa che non c’è più alcun bisogno di acquistare o rinnovare il proprio abbonamento.

I metodi di pagamento supportati da WhatsApp sono molteplici:
si va dalla carta di credito/prepagata associata allo store del proprio smartphone a PayPal, fino al credito telefonico presente sulla propria SIM (anche se quest’opzione, almeno per il momento, è riservata agli utenti di pochi operatori).
Maggiori dettagli sono illustrati di seguito. Buona lettura.

Pagamento WhatsApp dallo smartphone

IMMAGINE QUI 1



Per pagare WhatsApp direttamente dal tuo smartphone, avvia l’applicazione e recati nelle sue impostazioni.
Se non sai come si fa, su Android basta premere sull’icona dei tre puntini collocata in alto a destra e selezionare la voce Impostazioni dal menu che compare.
Su iPhone, invece, bisogna recarsi nella scheda Impostazioni della app che si trova in basso a destra e il gioco è fatto.
Più facile di così?

A questo punto, scegli la voce Account dalla schermata che si è aperta, vai su Info pagamento e apponi il segno di spunta accanto alla voce relativa al tipo di abbonamento che intendi sottoscrivere.
È disponibile un piano annuale che costa 0,89 euro, un piano di durata triennale che costa 2,40 euro e un piano quinquennale che invece ammonta a 3,34 euro.

Successivamente, devi premere sul pulsante relativo al metodo di pagamento predefinito del tuo smartphone (es.
Google Wallet su Android) e devi scegliere quale strumento utilizzare per saldare il conto.

Pigiando direttamente su Acquista puoi pagare l’abbonamento a WhatsApp con la carta di credito associata allo store del tuo smartphone (quella che usi solitamente per acquistare app e altri contenuti dal Play Store o dall’App Store, tanto per intenderci), mentre selezionando il prezzo di WhatsApp (in alto a destra) e recandoti nel menu Metodi di pagamento puoi scegliere delle soluzioni diverse.

Le soluzioni alternative attualmente disponibili sono PayPal e il credito telefonico, ma solo se l’operatore supporta tale funzione (in Italia solo Wind consente di sfruttare quest’opzione attualmente).
Dopo aver scelto il tuo metodo di pagamento preferito, immetti tutte le informazioni richieste e il gioco è fatto.




Dopo aver effettuato il pagamento WhatsApp, per verificare che tutto sia filato per il verso giusto, torna nelle impostazioni dell’applicazione, vai su Account > Info pagamento e controlla che la data di scadenza del tuo account WhatsApp (quella collocata accanto alla dicitura scadenza del servizio su Android e accanto alla dicitura Servizio WhatsApp su iPhone) sia stata spostata avanti nel tempo.

Nota:
gli utenti di iPhone che hanno acquistato WhatsApp quando l’applicazione era ancora a pagamento, cioè era distribuita su App Store al prezzo di 89 cent, non sono tenuti a pagare l’abbonamento.
Accanto alla voce Servizio WhatsApp troveranno infatti la scritta A vita che indica il loro status di abbonati “a vita” al servizio.
Almeno fin quando non cambieranno numero di telefono.

Pagamento WhatsApp dal PC

IMMAGINE QUI 2

Se trovi scomodo effettuare pagamenti dal tuo telefonino, sappi che esiste anche un modo per pagare WhatsApp dal computer.
La procedura è un po’ macchinosa, devi auto-inviarti un link per il pagamento via email, ma funziona.

Per generare il link per il pagamento di WhatsApp da PC, apri la app sul tuo telefonino e recati nel menu Impostazioni > Account > Info pagamento.
Dopodiché premi sul pulsante Invia link pagamento, digita l’indirizzo di posta elettronica al quale recapitare l’email e invia il messaggio premendo l’apposito pulsante.



Una volta ricevuto il link, apri l’email che ti sei auto-inviato dal computer, clicca sul collegamento che contiene ed effettua il rinnovo di WhatsApp cliccando sul pulsante di PayPal (unico metodo di pagamento supportato in questo caso9.
Per maggiori informazioni sull’intera procedura consulta la mia guida su come pagare WhatsApp dal PC.

Pagamento WhatsApp per altre persone

IMMAGINE QUI 3

Se utilizzi uno smartphone Android, puoi effettuare il pagamento WhatsApp anche per conto di terzi.
Questo significa, detto in parole povere, che puoi regalare l’abbonamento di WhatsApp a un’altra persona senza che questa debba muovere un dito.

Per sfruttare questa funzionalità, avvia la app, premi sul pulsante Menu (l’icona con i tre puntini) che si trova in alto a destra e seleziona la voce Impostazioni dal menu che compare.

Dopodiché vai su Contatti, seleziona l’opzione Paga per un amico e premi su Scegli un contatto per selezionare la persona a cui desideri regalare l’abbonamento a WhatsApp (l’utente deve far parte dei tuoi contatti, altrimenti non potrai selezionarlo).
L’utente destinatario del regalo può utilizzare qualsiasi smartphone e sistema operativo, non deve essere per forza un utente Android.




Per finire, metti il segno di spunta accanto alla voce relativa al tipo di sottoscrizione che intendi donare (1 anno (0,89 euro), 3 anni (2,40 euro) o 5 anni (3,34 euro)) e completa la transazione come abbiamo visto in precedenza.
Puoi usare Google Wallet, PayPal o il credito telefonico.
Per maggiori informazioni consulta la mia guida su come regalare WhatsApp.